Ricerca 130423164542
SCOPERTA 5 Gennaio Gen 2015 1715 05 gennaio 2015

Ricerca Usa: il grasso protegge dalle infezioni

Secondo lo studio le cellule adipose sotto pelle sono la prima barriera contro i batteri.

  • ...

Il grasso potrebbe proteggere dalle infezioni.

Nessun dramma per chi ha messo qualche chilo di troppo durante le festività natalizie: forse quel grasso può anche essere utile.
Secondo uno studio americano realizzato dai ricercatori dell'università della California le cellule adipose che si trovano sotto la pelle infatti ci proteggono dalle infezioni e dai batteri.
RESPINGONO BATTERI. Gli adipociti, cioè le cellule grasse della pelle, producono sostanze antimicrobiche che aiutano a respingere i batteri 'invasori' che cercano di entrare dalla pelle.
«Prima si pensava che una volta 'rotta' la barriera della pelle», ha spiegato il professor Richard Gallo, «toccasse solo ai globuli bianchi proteggerci dalle infezioni. Ora abbiamo dimostrato che anche le cellule staminali del grasso sono responsabili delle nostre difese. Cosa finora sconosciuta».
PRODUCONO ANTIMICROBICI. Gli adipociti possono produrre degli antimicrobici, che si comportano quasi come i neutrofili, cioè le cellule dei globuli bianchi specializzate nel divorare gli agenti patogeni.
Prima che i globuli bianchi entrino in scena, il corpo chiede dunque una risposta più immediata per far fronte alla capacità di molti microbi di crescere rapidamente di numero.
ESPERIMENTI CON TOPI. Si tratta di un lavoro fatto dalle cellule epiteliali, i mastociti e i leucociti che si trovano nell'area dell'infezione.
Nello studio i ricercatori hanno esposto dei topi allo Stafilococco aureo, un batterio responsabile di molte infezioni spesso resistenti agli antibiotici, e nel giro di poche ore hanno rilevato un aumento del numero e della grandezza delle cellule grasse nel sito dell'infezione, oltre alla produzione di alti livelli di un peptide anti-microbi, l'amp, costituito da molecole usate dal sistema immunitario per uccidere direttamente batteri, virus, funghi e altri patogeni.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso