Immagine 150209162229
SARCASMO 9 Febbraio Feb 2015 1621 09 febbraio 2015

Non solo Galliani, sportivi e famosi che sono geometri

La rissa tra Milan e Juve e lo sfottò su Galliani ha trasformato il titolo in insulto. Ma sono tanti i vip con il ''pezzo di carta'': Boniperti, Vialli, Capello e Tardelli.

  • ...

La prima pagina di Tuttosport dedicata a Galliani.

Il titolo di Tuttosport di lunedì 9 febbraio ha sintetizzato alla perfezione lo sfottò di un’intera giornata.
“Geometra, le serve una squadra” campeggiava sulla prima pagina del quotidiano sportivo di Torino, con tanto di foto del 'geometra' Adriano Galliani, proprio lui che ha scatenato la rissa mediatica dopo la batosta incassata dal suo Milan in casa della Juve, dove i rossoneri hanno perso 3-1.
«FARÒ UN PUTIFERIO IN LEGA». «Secondo voi nel fermo immagine tivù prodotto dalla Juventus, le due linee sono parallele? Per noi no», ha twittato l’account ufficiale del Milan, che prima si era espresso con dichiarazioni al vetriolo: «Al contrario delle altre squadre di A, la produzione delle immagini delle gare della Juve sono gestite dalla società stessa, che scientemente non fa rivedere il replay dell'azione del primo gol. Solleverò un putiferio nella prossima assemblea di Lega», ha detto Galliani.
«GEOMETRIA, LA SUA PASSIONE». La Juve ha quindi diffuso un comunicato durissimo: «Il sig. geom. Adriano Galliani, vice presidente vicario e amministratore delegato dell'Ac Milan SpA e vice presidente della Lega nazionale professionisti Serie A è tornato nelle ultime ore alle sue antiche passioni: la televisione e la geometria».
Dando inizio a una serie interminabile di battute e prese in giro.
È bastato poco infatti perché #Gallianigeometra diventasse trending topic su Twitter, mentre anche sugli altri social network gli utenti si sono esibiti in ogni tipo di battuta, con tanto di immagini di binari e di prospettive più strane.
PROFESSIONE DIVENTATA INSULTO. “Geometra”, così, è diventato una presa in giro, con grande rammarico dei professionisti del settore.
Su Twitter c’è chi ha accusato la Juve di aver usato la professione come un’offesa. E dire che di geometri famosi in Italia ce ne sono parecchi. Anche in casa bianconera.

Tweet riguardo galliani geometra

Da Boniperti a Capello, è lunga la lista dei geometri bianconeri

Fabio Capello.

Geometra è per esempio Giampiero Boniperti, presidente onorario della Juventus a cui è stato indissolubilmente legato sia da giocatore - formidabile attaccante negli Anni 50 - sia da dirigente, visto che la sua presidenza ha segnato uno dei cicli più vincenti della storia bianconera e ha portato a Torino un certo Alessandro Del Piero dal Padova.
PER VIALLI 42 SU 60. Ma lo stesso diploma accomuna anche altri ex juventini, come Gianluca Vialli, oggi commentatore di Sky, ex allenatore e giocatore della Juve dal 1992 al 1996, che pure il diploma l’ha conseguito - con voto 42 su 60 - solo nel 1992, a 29 anni.
TARDELLI PER LA MAMMA. O Marco Tardelli, dal 1975 al 1985 cinque volte campione d'Italia con la Juventus, con cui ha conquistato anche due Coppe Italia, una Coppa dei Campioni, una Coppa delle Coppe e una Coppa Uefa.
«Il calcio per me era tutto. Anche se ho dovuto faticare per farlo capire in casa: ero magrolino, sudavo sempre, e mia madre, preoccupata, mi nascondeva le scarpe da gioco. Poi, un giorno, la professoressa di matematica le spiegò che non ero fatto per studiare, che non ne avevo voglia, anche se il diploma da geometra alla fine l’ho preso, e che insomma, era meglio lasciarmi fare altro. Solo allora lei si è convinta», raccontò in un’intervista.
BARZAGLI HA MOLLATO. Andrea Barzagli, invece, non ce l’ha fatta: era iscritto all’istituto per geometri, ma non ha mai conseguito il diploma.
Fabio Capello, che alla Juve è stato dal 1970 al 1976 come giocatore, e dal 2004 al 2006 come allenatore, era addirittura soprannominato «il geometra del centrocampo», avendo in tasca proprio quel diploma.

Magnini «brillantemente» diplomato e Briatore privatista

L'imprenditore Flavio Briatore.

Del titolo di geometra possono fregiarsi anche altri sportivi - o ex sportivi - eccellenti: il nuotatore Filippo Magnini si è diplomato nel 2001 «brillantemente», come scrive sul suo sito.
E poi il campione di judo Pino Maddaloni, soprannominato «il geometra col kimono» oppure il velista, tecnico di Azzurra, Cino Ricci.
Nella lista c'è anche Alberto “Tomba la bomba” che ha fallito un paio di tentativi di conquistare l’agognato pezzo di carta, nonostante le perfette traiettorie sugli sci.
BAGLIONI E ANTONACCI. Il diploma ce l’ha in tasca il cantautore romano Claudio Baglioni, che proprio come premio per la sua iscrizione all’istituto per geometri ricevette la sua prima chitarra.
Così come Biagio Antonacci, che si divideva all’epoca tra lo studio e la batteria.
Geometra anche l’attore e cabarettista Renato Pozzetto, che spesso ha portato quella professione nei suoi ruoli sul set.
Ed Enrico Montesano: «Ero un attore e cercavo la raccomandazione per fare il geometra», ha scherzato una volta in un’intervista.
C'È PURE LA ISOARDI. Diploma di geometra anche per l’imprenditore Flavio Briatore, che lo conseguì da privatista, prima di iniziare a lavorare come maestro di sci e gestore di ristoranti; per la presentatrice tivù Elisa Isoardi, recentemente agli onori della cronaca per la sua relazione con Matteo Salvini, smentita da lui; per il compianto attore napoletano Massimo Troisi e per Carlo Rambaldi, maestro degli effetti speciali e vincitore di tre Oscar.

Correlati

Potresti esserti perso