Longevità 150312173903
RICERCA 12 Marzo Mar 2015 1727 12 marzo 2015

La solitudine accorcia la vita quanto l'obesità

Minaccia la salute di giovani e anziani. Secondo uno studio il segreto per la longevità è avere relazioni sociali.

  • ...

La solitudine e l'isolamento sociale fanno male alla salute e tolgono anni di vita.

Se vuoi vivere a lungo probabilmente non ti basterà fare sport, mangiare sano e non fumare: un tassello cruciale per assicurarti lunga vita è stare in buona compagnia.
Infatti la solitudine e l'isolamento sociale (anche se per scelta) fanno male alla salute e tolgono anni di vita al pari, se non di più, dell'obesità. Lo ha rivelato una ricerca condotta presso la Brigham Young University da Julianne Holt-Lunstad e pubblicata sulla rivista Perspectives on Psychological Science, basata sull'analisi di dati raccolti da studi precedentemente pubblicati per un campione complessivo di oltre tre milioni di individui.
COME IL FUMO DI 15 SIGARETTE. In un precedente lavoro Holt-Lunstad aveva dimostrato che la solitudine è un fattore di rischio per morte prematura comparabile al fumo di 15 sigarette al giorno o alla dipendenza da alcol. Nel presente lavoro gli esperti hanno visto che la solitudine minaccia salute e longevità soprattutto dei giovani, e comunque è un fattore di rischio per mortalità più influente per gli under-65.
FA MALE ANCHE SENTIRSI SOLI. La minaccia arriva sia dalla solitudine o il sentirsi soli (anche quando è solo una sensazione, un vissuto, dell'individuo che in realtà ha molte persone che gli vogliono bene intorno), sia dall'isolamento sociale, anche quando cercato direttamente dal singolo, insomma quando si sceglie di isolarsi. «L'effetto sulla longevità è comparabile a quello dell'obesità, un fattore di rischio che le autorità di salute pubblica sono abituate a prendere molto seriamente», ha sottolineato Holt-Lunstad. «Dobbiamo iniziare a prendere molto seriamente anche le nostre relazioni sociali».

Correlati

Potresti esserti perso