STORIE 30 Marzo Mar 2015 1611 30 marzo 2015

Usa, i sogni infranti dei migranti: le foto di Nicola Okin Frioli

Reportage su chi tenta di passare la frontiera dal Messico nel The other side of the american dream (foto).

  • ...

The other side of the american dream è un progetto realizzato da Nicola 'Okin' Frioli (guarda la gallery), un fotografo freelance italiano di 38 anni, che ha come obiettivo quello di sensibilizzare le coscienze umane sul fenomeno dell'immigrazione.
Frioli racconta il lungo viaggio dei migranti che si spostano dall'America Centrale a quella Settentrionale a causa della povertà, dei regimi oppressivi, della mancanza di opportunità lavorative, o semplicemente per seguire un parente che, con successo, ha attraversato le frontiere ottenendo una migliore condizione economica e sociale negli Stati Uniti.
SUBISCONO VIOLENZE. I migranti, come evidenzia il fotoreportage, sono spesso vittime di abusi sessuali o di incidenti, subiscono umiliazioni e vessazioni sia da parte delle autorità messicane sia da parte di bande criminali.
Una delle più conosciute è quella chiamata Maras Salvatruchas, un'organizzazione di malviventi nata a Los Angeles e successivamente ampliatasi a macchia d'olio sia nell'America Settentrionale sia in Europa.
The other side of the american dream, progetto noto anche con la traduzione spagnola Al otro lado del sueño, è una storia di fallimento, di dolore e di palese violazione dei diritti umani di coloro che non sono in grado di raggiungere la destinazione finale.

Correlati

Potresti esserti perso