Sport 6 Novembre Nov 2015 0915 06 novembre 2015

Ricatto hard a Valbuena: Benzema indagato si dice innocente - La notizia

Il legale ribadisce: "Non ha confessato nulla"

  • ...

Parigi (askanews) - Nessuna confessione e si dichiara innocente: Karim Benzema non ha ammesso il suo coinvolgimento nel ricatto denunciato da Mathieu Valbuena. A smentire le notizie su una sua presunta ammissione di colpevolezza è stato il legale dell'attaccante del Real Madrid, avanti al tribunale di Versailles.'Voglio con forza fare chiarezza sulle bugie che sono circolate. Benzema non ha ammesso nulla, ha proclamato la sua innocenza. E' un amico di Valbuena e non ha preso parte al tentativo di ricatto. La sua buona fede verrà dimostrata, spero il prima possibile' ha detto l'avvocato Sylvain Cornier.L'attaccante del Real Madrid è stato interrogato dal magistrato durante il fermo di 24 ore cui è stato sottoposto dalla polizia nella caserma di Versailles. La vicenda si riferisce ad un ricatto subito da Valbuena cui sono stati richiesti 150mila euro per non divulgare un video hard rubato dal suo smartphone.Il fatto è avvenuto durante il ritiro della Francia all'inizio di ottobre a Clairefontaine in vista delle partite contro Armenia e Danimarca. In quella occasione i due avrebbero avuto una lite per la quale sarebbero intervenuti anche i poliziotti. 'Paga, guarda che questi non scherzano...', avrebbe intimato Benzema al compagno fantasista.A Benzema che risulta indagato, è contestata l'associazione a delinquere ed il reato di tentata estorsione, rischia fino a cinque anni di carcere. I giudici hanno anche deciso che non potrà incontrare Mathieu Valbuena fino al termine dell'inchiesta che lo riguarda.Il tutto adesso mette nei guai Deschamps che ha scelto di non convocare nessuno dei due per le prossime due partite della nazionale francese.(immagini AFP)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso