Politica interna 18 Ottobre Ott 2016 0915 18 ottobre 2016

Parisi: no a moschee senza legge su tracciabilità finanziamenti - La notizia

Se c'è volontà la si fa in sei mesi, francesi la stanno facendo

  • ...

Milano (askanews) - Stefano Parisi ha ribadito la propria contrarietà alla costruzione di moschee in Italia prima dell'approvazione di una legge nazionale sulla tracciabilità dei finanziatori. Una posizione che parte da Milano, dove è cosigliere comunale, ma che vale per tutto il Paese. 'E' necessaria una legge nazionale per capire la provenienza dei finanziamenti, dobbiamo evitare che ci siano rischi sulla sicurezza e sul terrorismo' ha detto poco prima dell'inizio della seduta dell'assemblea milanese, chiesta dalle opposizioni, dedicata proprio ai nuovi luoghi di culto.'Il sindaco deve chiedere al governo la definizione di una legge nazionale come stanno facendo i francesi, dopo molti morti e attentati, quindi sarebbe bene che l'Italia lo facesse prima che accada questo anche da noi. Oggi, proponiamo azioni antiradicalizzazione sul territorio e un censimento perché sentiamo denunce continue di nuovi luoghi di preghiera clandestini' ha proseguito l'ex candidato sindaco di Milano del centrodestra.'Si ha la necessità di fare chiarezza, di parlare con la stragrande maggioranza dei musulmani che sono persone che vogliono vivere la nostra vita non sono contro la mostra civiltà. Per la loro libertà e per la nostra, bisogna fare distinzione tra chi ha atteggiamenti ambigui e chi ha atteggiamenti chiari, a livello politico e comunale' ha continuato Parisi.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso