Esteri 18 Ottobre Ott 2016 1330 18 ottobre 2016

Trump: sondaggi sono contro di me? Lo erano anche nelle primarie - La notizia

Il 41% degli statunitensi crede come Donald in elezioni truccate

  • ...

Green Bay, Wisconsin (askanews) - I sondaggi lo danno in netto svantaggio ma a tre settimane dall'Election Day il candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti non pare intenzionato a gettare la spugna. In un comizio elettorale a Green Bay, in Wisconsin, Donald Trump ha galvanizzato le sue truppe.'I sondaggi sono certo molto seri ma tendono a ignorare una tendenza di fondo che non sono in grado di valutare. Ricordatevi delle primarie: 'Andrà così e colà, non vincerà in quello Stato' e così via. Poi, il giorno dopo, vincevamo trionfalmente e allora s'interrogavano: 'Che cosa diavolo è successo?'. È come se la gente non se la sentisse di dire che voterà per Trump. Va bene lo stesso, tanto i voti poi li prendiamo', ha concluso il candidato repubblicano.Nei giorni scorsi Trump ha scritto su Twitter che le elezioni sarebbero truccate dal modo disonesto e distorto con cui i media stanno spingendo Hillary Clinton, Hillary the Crooked, Hillary la corrotta, nella narrative elettorale di Trump. Anche in Wisconsin il candidato repubblicano è tornato sull'argomento del voto fraudolento.'Oggi come oggi, oltre 1,8 milioni di persone defunte sono iscritte nelle liste elettorali. Davvero stupendo! Se voteranno per me saremo contenti. Ma ho invece l'impressione che non voteranno per me...', ha concluso con ironica malizia Trump.L'idea che la campagna elettorale sia truccata a favore della Clinton si è fatta strada anche tra i cittadini statunitensi. Secondo l'ultimo sondaggio di Politico/Morning Consult, il 41% degli elettori intervistati crede che queste elezioni saranno 'rubate' a Trump. La percentuale, naturalmente, è molto più alta tra i repubblicani ma anche il 17% dei democratici crede al 'furto'.(Immagini Afp)

Correlati

Potresti esserti perso