Scienza e tecnica 19 Ottobre Ott 2016 1700 19 ottobre 2016

Exomars, le tappe: l'attesa dell'atterraggio in 6' di terrore - La notizia

Atteso per le 18:40 il primo segnale dell'avvenuto "ammartaggio"

  • ...

Darmstadt (askanews) -Sei minuti di autentico terrore. Sono quelli che vivranno gli scienziati e i tecnici dell'Agenzia spaziale europea (Esa) in attesa del primo segnale dell'avvenuto 'ammartaggio' del lander Schiaparelli della sonda Exomars dell'Esa, che verrà captato dal centro di controllo di Darmstadt in Germania, intorno alle 18:40 del 19 ottobre 2016, circa 10 minuti dopo l'effettivo contatto con il suolo marziano.Dopo 1 minuto e 12 secondi dall'ingresso nell'atmosfera a circa 21mila km all'ora, a circa 45 km d'altezza lo scudo termico di Schiaparelli comincerà a scaldarsi a contatto con gli strati più densi e il lander rallenterà fino a 19mila km all'ora.Dopo 3 minuti e 21 secondi, a un'altezza di circa 11 Km si aprirà lo speciale paracadute supersonico che rallenterà il piccolo lander italiano fino a 1.700 km all'ora; 40 secondi dopo, a un'altezza di 7mila metri, quando ormai Schiaparelli viaggerà a 'soli' 320 Km all'ora si sgancerà lo scudo termico e si accenderà il radar.A 5 Minuti e 22 secondi dall'inizio della discesa, a circa 1.200 metri d'altezza e a 240 km all'ora, Schiaparelli sgancerà il paracadute e 11 secondi dopo accenderà i retrorazzi per rallentare la discesa.A 5 minuti e 41 secondi a una velocità di 4 Km all'ora, il lander spegnerà i retrorazzi e completerà il touchdown con una caduta libera di 2 metri fino a toccare il suolo marziano sul Meridiani Planum, una zona vicina all'equatore del pianeta rosso.Solo 10 minuti dopo, tanto ci mette il segnale radio per viaggiare alla velocità della luce verso la Terra, il mondo saprà finalmente se il piccolo Schiaparelli ce l'avrà fatta e se l'Europa, guidata dall'Italia, avrà finalmente raggiunto il terreno di Marte.

Correlati

Potresti esserti perso