Spettacolo 15 Novembre Nov 2016 0930 15 novembre 2016

Emis Killa canta in carcere con i detenuti di San Vittore - La notizia

"Se non fosse per la musica, forse sarei anch'io dentro"

  • ...

Milano(askanews) - Rappano con lui, ballano, lo sfidano nel free style, si emozionano sognando la libertà. Emis Killa ha incontrato una settantina di detenuti under 25 al carcere di San Vittore a Milano, nell'ambito di un evento promosso della Comunità di Sant'Egidio.Il rapper milanese non ha mai nascosto di venire dalla strada. 'Mi piace stare a contatto con i giovani, questi sono tutti ragazzi di strada e mi trovo a mio agio ed è una cosa che faccio molto volentieri. Spero di regalare loro un momento di aggregazione e di divertimento, magari per un momento con la testa possono essere fuori da qui, perchè non è facile stare qui e quindi in realtà la mia mansione oggi è di regala un momento divertente e di spensieratezza'.Lo dice e lo ripete, 'io sono uno di voi'. 'Qualcuno lo conosco davvero, perchè uscivamo tutti a Milano al Muretto che era un luogo di aggregazione in cui sono cresciuto artisticamente e ne combinavamo di tutti i colori'.Un amico del tempi del Muretto lo ricorda con orgoglio. 'Venivano vari rapper a sfidare Emiliano, ma non ce ne era per nessuno, perchè lui era molto più bravo di loro. Sono molto contento che è arrivato, ha spaccato e rappresenta la compagnia, uno di noi è arrivato'.Due dischi di platino, oltre 2.800.000 fan sui social, conduttore televisivo e radiofonico Emiliano Giambell, in arte Emis Killa, ammette di avercela fatta grazie alla musica. 'A volte la noia e non avere una passione ti può portare a fare delle cose sbagliate, io per primo le ho fatte e potevo benissimo esserci qui io oggi dall'altra parte diciamo'.I giovani di San Vittore hanno festeggiato Emis Killa che ha cantato con e per loro nel giorno del suo compleanno e poi ha ricambiato con un augurio speciale: 'A tutti auguro di avere serenità, e una volta fuori da qui di non ricadere nella stessa trappola che poi ti riporta inevitabilmente qui dentro, perchè c'è veramente gente che entra ed esce ed entra nel loop della galera, invece auguro loro di trovare qualcosa che li tiri fuori per davvero anche con la testa'.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso