Nasa
20 Luglio Lug 2017 1709 20 luglio 2017

La Nasa ha registrato la voce del cosmo

Tramite le sonde della missione Van Allen Probes, l'agenzia spaziale americana è riuscita a catturare alcuni suoni molto particolari generati da onde di plasma: un vero e proprio concerto fatto di fischi e stridii.

  • ...

Chi pensava che nello spazio regnasse il silenzio è costretto oggi a ricredersi. Le sonde della missione Van Allen Probes della Nasa hanno infatti rilevato i suoni del cosmo, originati dal movimento delle onde elettromagnetiche prodotte dal plasma. Quello che è possibile ascoltare nei file pubblicati sul sito ufficiale dell'agenzia spaziale americana è un vero e proprio concerto di elettroni, fatto di fischi e stridii, simili a cinguettii molto acuti.

IL COMPORTAMENTO DEL PLASMA. Le sonde della Nasa hanno di fatto consentito di ricostruire il comportamento del plasma che, costituito da particelle elettricamente cariche, quando è sottoposto a campi elettrici e magnetici crea delle onde, che a loro volta producono suoni. Questi ultimi sono diversi in base al plasma che le onde attraversano. Per esempio, la regione più vicina alla Terra, detta plasmasfera, è relativamente densa con plasma freddo: i suoni prodotti dalle onde che viaggiano in questa area - simili a fischi di uccelli - sono molto differenti rispetto a quelli generati nella zona più esterna del plasma (pur comportandosi le onde alla stessa maniera e pur avendo le stesse proprietà elettromagnetiche).

Al di là della plasmafera, dove il plasma è tenue e relativamente caldo, i suoni prodotti sono simili invece a dei cinguettii crescenti, che gli scienziati hanno definito 'coro di onde di plasma'.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso