Elezioni a maggio? Colle, pure fantasie
Consultazioni per il governo
Amato 150205090212
14 Maggio Mag 2018 1733 14 maggio 2018

I governi più attesi della Repubblica

Nel 1992 l'esecutivo di Giuliano Amato si insediò a 82 giorni dal voto, dopo la strage di Capaci e l'elezione al Colle di Scalfaro. Adesso, con Salvini e Di Maio, siamo a 72 giorni. E non è ancora finita.

  • ...

Il 15 maggio saranno settantadue giorni senza un governo e ancora non è finita: uscendo dalle nuove consultazioni al Quirinale, lunedì il leader del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio ha sostenuto che «i riti della politica stanno cambiando». In realtà, l'impressione è che si stiano allungando, per così dire. Attualmente, l'unico governo italiano che ci ha messo più tempo per insediarsi dopo le elezioni è quello di Giuliano Amato nel 1992: servirono 82 giorni ma, a questo punto, non è detto che la maggioranza giallo-verde, ammesso che nasca, non riesca a frantumare anche questo record.

IL GOVERNO DOPO LE BOMBE. Tuttavia, va anche detto quello del 1992 fu una storia ben più complessa: il Parlamento si insediò il 23 aprile. Pochi giorni dopo, era il 28, si dimise il presidente della Repubblica Francesco Cossiga, con qualche settimana di anticipo rispetto alla cadenza del settennato. Il Parlamento, così, si trovò impegnato, prima di varare un nuovo governo, a votare il successore di Cossiga in una situazione complicata: la Dc e i suoi alleati erano usciti fortemente ridimensionati dalle elezioni, il referendum del 1991 di cui era stato portavoce Mario Segni aveva lasciato intravedere il crollo di quella prima Repubblica che, poco dopo, sarebbe stata effettivamente travolta da Tangentopoli.

AMATO, YOU REMEMBER? Ma c'è di più: Mentre a Roma fervevano le trattative per il Quirinale, sull'autostrada che da Palermo porta all'aeroporto di Punta Raisi, in località Capaci, avvenne l'attentato in cui persero la vita il magistrato Falcone, sua moglie e la scorta. Era il 23 maggio. A questo punto il Parlamento, con il Paese sotto attacco dalla mafia, trovò la forza per far salire al Quirinale Oscar Luigi Scalfaro e, subito dopo, formare un governo presieduto da Giuliano Amato, che giurò il 28 giugno del 1992. Ironia della sorte, oggi il nome di Giuliano Amato è tra quelli che tornano come possibile premier.

LETTA CI MISE MENO. L'altra volta in cui ci fu una lunga attesa per formare un nuovo governo – comunque meno di oggi – fu nel 1979: 62 giorni per veder nascere il governo Cossiga. Terzo in classifica, con 61 giorni, il governo di Enrico Letta, quello che nacque dalle elezioni del 2013 dove il Pd, disse Pierluigi Bersani, era arrivato prima ma non aveva vinto. Questa volta, a sentire le dichiarazioni, hanno vinto in due – Lega e M5S – e non governa nessuno. Almeno non ancora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso