Erika Nardo 111004201106
RIVELAZIONI 11 Ottobre Ott 2011 1735 11 ottobre 2011

«Erika accusa Omar»

Massacro Novi: parla Francesca Casali, sua ex compagna di cella.

  • ...

Erika De Nardo, la ragazza che nel 2001 uccise a coltellate, insieme al fidanzato, la madre ed il fratello.

Delitto di Novi Ligure, martedì 11 ottobre sono spuntate nuove dichiarazioni. «Erika mi ha sempre detto che lei non ha fatto nulla e la sua unica colpa è di non avere fermato Omar». A parlare davanti alle telecamere di Pomeriggio Cinque è Francesca Casali, ex compagna di carcere della protagonista del duplice omicidio dove hanno perso la vita il 21 febbraio 2001Susanna Cassini e Gianluca De Nardo, rispettivamente mamma e fratello della ragazza.
La donna ha raccontato di aver conosciuto e frequentato Erika tra il maggio e l'ottobre del 2010, durante un periodo in cui è stata detenuta per truffa. Il ritratto che ha tracciato di Erika è quello di una persona «alla buona, dolce, bisognosa di affetto». «Non sembra», ha aggiunto, «una ragazza che possa avere ammazzato un fratellino. Io sono mamma e vi dico che non sembra proprio che possa avere ucciso».
«LA MANCA LA MAMMA». Erika «ama sua mamma. Quando vede dei ragazzini di 20 anni dice 'potrebbe essere mio fratello'. Non ha mai parlato di odio verso il padre con cui è molto affettuosa quando viene a trovarla».

«Gran rabbia nei confronti di Omar»

Omar Favaro.

Nei confronti di Omar, invece, Erika «prova una gran rabbia, non lo vuole neanche sentire nominare» (leggi la verità di Omar e guarda il video). Francesca Casali, dopo avere rivelato che in carcere Erika era soprannominata «'Castora' per via dei denti in fuori» (mentre Francesca era «Babà come il dolce»), ha mostrato delle lettere.
Il 3 settembre, Erika ha descritto il carcere come «un manicomio dove si litiga sempre» e aggiunge «amò, tre mesi e ho finito, sono così stanca, non dormo più ma penso che sia normale». Il 21 settembre, invece, Erika ha parlato della vita nella comunità in cui sta scontando l'ultimo periodo di detenzione, «dove non ci possiamo né vedere né sentire ma non vedo l'ora di andare via di qua e di ricominciare la mia vita». Secondo Francesca, il primo desiderio di Erika è quello di «fare un viaggio».

Correlati

Potresti esserti perso