Omicidio 120906123549
IL DELITTO
5 Settembre Set 2012 2300 05 settembre 2012

Torino, Laila Mastari uccisa dal compagno

Mohamed Nour Eldin confessa: «La amavo e mi voleva lasciare».

  • ...

Mohamed Nour Eldin sul luogo del delitto per riconoscere il cadavere della compagna. Era lui l'assassino.

È stato il compagno Mohamed Nour Eldin a uccidere Laila Mastari, la 25enne marocchina trovata morta nel Po il 2 settembre, sulla sponda del Parco del Valentino, a Torino, e identificata due giorni dopo.
EGIZIANO 30ENNE. L'uomo, egiziono 30enne in Italia dal 2004,senza permesso di soggiorno, ha confessato tutto, raccontando quello che è il più classico dei delitti passionali. «L’ho uccisa perché voleva lasciarmi. Mi aveva preso la vita, era tutta la mia vita, io l’amavo...».
ERANO COLLEGHI DI LAVORO. Anche lui, come lei, faceva il cameriere nel «Punto Verde» del Lingotto. Era incensurato, non aveva mai compiuto un gesto di violenza. L'hanno trovato nel suo appartamento in corso Vercelli 27 con le valigie pronte, forse, per la fuga.
Non ha fatto in tempo, è stato preso ed è crollato. Ha ammesso tutto tra le lacrime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso