LUTTO
9 Settembre Set 2013 1235 09 settembre 2013

Alberto Bevilacqua è morto a Roma

La compagna chiede l'autopsia.

  • ...

È morto a Roma lo scrittore Alberto Bevilacqua, aveva 79 anni (guarda le foto - leggi il profilo).
L'autore di Gialloparma, La Califfa e altri romanzi best seller era malato da tempo.
Il 26 gennaio scorso, Bevilacqua è stato ricoverato presso la clinica privata Villa Mafalda di Roma per l'aggravarsi di uno scompenso cardiaco da cui era stato colpito l'ottobre precedente.
CHIESTA L'AUTOPSIA. I familiari hanno chiesto l'autopsia per accertare le cause del decesso. «Proprio stamani che avevamo avuto il via libera per una perizia di parte che accertasse le sue condizioni, abbiamo appreso la notizia del decesso», ha detto l'avvocato Rosa Zaccaria, che assiste Michela Macaluso, da oltre 10 anni compagna dello scrittore scomparso. «Dalla direzione di Villa Mafalda nessuno ci aveva avvisato. Lo abbiamo appreso dal nostro consulente che si era recato a trovarlo».
INCHIESTA APERTA. In passato la sua compagna aveva denunciato la clinica, presentando un esposto alla procura di Roma in quanto, a suo parere, Bevilacqua sarebbe stato trattato come 'ostaggio', perché la clinica non l'avrebbe trasferito in una struttura pubblica. La procura romana aveva aperto un fascicolo d'inchiesta nei confronti dei vertici di Villa Mafalda per lesioni colpose: procedimento che tuttora non risulta archiviato.
CLASSE 1934. Bevilacqua, nato a Parma nel 1934, aveva vinto il premio Campiello con Questa specie d'amore, il premio Strega con L'occhio del gatto e per due volte il premio Bancarella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso