Lieberman Israele 120304101112
TENSIONE 1 Luglio Lug 2014 1800 01 luglio 2014

Israele, ministro Esteri auspica attacco a Gaza

Operazione contro Hamas. Funerali dei tre ragazzi rapiti.

  • ...

Il ministro degli Esteri israeliano Avigdor Lieberman.

Il ministro degli Esteri israeliano Avigdor Lieberman ritiene che Israele debba dare il via a Gaza, contro Hamas, ad un'operazione denominata 'Scudo difensivo 2' sul modello di quella di 10 anni fa in Cisgiordania contro l'Intifada armata.
«Non dobbiamo mettere la testa sotto la sabbia», ha detto sottolineando le connessioni tra l'uccisione dei tre ragazzi rapiti e la caduta di razzi dalla Striscia. Lieberman ha anche ribadito che Hamas «è un'organizzazione terroristica».
FUNERALI DEI RAGAZZI. Il primo luglio nel cimitero di Modin (città ad una trentina di chilometri da Tel Aviv) si sono svolti i funerali dei ragazzi rapiti e poi uccisi in Cisgiordania. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu, ha dichiarato: «Un baratro morale ci separa dai nostri nemici. Loro celebrano la morte, noi la vita. Loro inneggiano alla crudeltà, noi alla pietà».
Netanyahu ha ribadito che la prima missione di Israele è raggiungere «gli assassini. Tutti quelli che hanno partecipato al rapimento e all'uccisione. Non ci daremo pace, non molleremo, fino a quando non saremo arrivati all'ultimo di loro, non importa dove si nasconda. Costoro sono passibili di morte».
RIUNIONE DECISIVA. Ma tocca a una nuova riunione del gabinetto dare concretezza agli obiettivi che il premier, Benjamin Netanyahu, ha ribadito. La scelta israeliana avviene nel silenzio da parte del presidente dell'Autorità nazionale palestinese (Anp), Abu Mazen, che ha convocato una riunione d'emergenza della leadership di Ramallah, ma di cui non si conoscono i risultati.

Correlati

Potresti esserti perso