VATICANO 1 Luglio Lug 2014 1751 01 luglio 2014

Mondiale 2014, papa Francesco scherza con le Guardie svizzere

C'è Argentina-Svizzera. Il papa: «Sarà guerra».

  • ...

Papa Francesco e le Guardie svizzere per una volta avversari. Ironia del Campionato mondiale di calcio, che martedì primo luglio, alle ore 18.00, ha in programma l'ottavo di finale Argentina-Svizzera. La squadra di Bergoglio e quella delle sue 'guardie del corpo', l'una contro l'altra armate (guarda le foto).
E il pontefice non ha mancato di rimarcare l'evento con una battuta scherzosa: «Sarà guerra!», ha detto, incrociando in mattinata una delle guardie.
PER IL VATICANO È QUASI UN DERBY. Per il piccolo Stato della Città del Vaticano, è quasi un derby. Le Guardie svizzere, secondo quanto riferito dall'agenzia I.Media, avrebbero anche invitato Papa Francesco a vedere la partita insieme. Ma lui avrebbe risposto che «purtroppo» non può. Le Guardie, però, sperano ancora che all'improvviso il Papa argentino cambi idea, e si presenti al loro quartier generale per vedere il match in loro compagnia.
PER CHI TIFA IL PAPA? Il papa, del resto, non ha rivelato se stia tifando oppure no per la sua Argentina ai Mondiali. In due recenti interviste, ha al contrario ribadito di aver promesso al presidente del Brasile, Dilma Rousseff, di rimanere neutrale. Tuttavia, la passione di Bergoglio per il calcio è nota. Così come è noto che, quando viveva a Buenos Aires, seguiva il San Lorenzo de Almagro.
CALCIO VEICOLO DI PACE. Il calcio può essere anche, per il Papa, un veicolo di pace e dialogo. Tanto che il primo settembre, come annunciato dal campione argentino Javier Zanetti, a Roma è prevista una partita interreligiosa, con calciatori appartenenti a tutte le fedi del mondo.
SCHERMO GIGANTE PER LE GUARDIE SVIZZERE. Per quanto riguarda invece le Guardie svizzere, nel loro quartiere dentro il Vaticano, dalla parte di Porta Sant'Anna, i 110 uomini al servizio della sicurezza dei Francesco sono organizzati in modo da non perdere nessuna partita della Coppa del Mondo. Nel cuore della caserma dell'esercito più antico e più piccolo del mondo, si trova infatti uno schermo gigante che permette ai soldati del pontefice, nelle loro ore di riposo, di godersi le partite che si giocano in Brasile. Ovunque bandierine di varie squadre, ma su tutte prevalgono ovviamente quelle rosse con la croce bianca.

Correlati

Potresti esserti perso