Hessy 140703153552
LA STORIA 3 Luglio Lug 2014 1531 03 luglio 2014

La bambina ariana perfetta era ebrea

Dopo aver vinto un concorso divenne testimonial dei nazisti.

  • ...

La copertina di Sonne ins Haus con la piccola Hessy.

La bambina ariana perfetta. Tanto da diventare testimonial della razza sulla copertina di Sonne ins Hause, rivista dedicata alla famiglia della propaganda nazista. E su tutte le cartoline d'epoca. Peccato che la piccola Hessy Levinsons fosse ebrea.
È stata lei stessa, oggi 80enne, a raccontare la sua storia alla Bild.
IL CONCORSO FOTOGRAFICO. Nel 1935, a soli sei mesi, vinse un concorso con una foto scattata dal fotografo berlinese Hans Ballin. La madre Pauline, non appena appresa la notizia, gli chiese di non rivelare a nessuno l'identità della baby modella. In realtà il fotografo, conoscendo le origini della famiglia, disse di aver presentato lo scatto appositamente «per ridicolizzare i nazisti». Missione compiuta: leggenda vuole, infatti, che la foto vincitrice fosse stata scelta da Goebbels in persona.
LA FUGA NEGLI USA. Poco tempo dopo la famiglia, che si era trasferita a Berlino dalla Lettonia nel 1928, fuggì a Parigi. Il padre di Hessy, cantante cacciato dall'Opera perché ebreo, fu infatti arrestato dalla Gestapo e liberato poco dopo grazie all'intermediazione del commercialista di famiglia. Successivamente, con l'occupazione, i Levinsosn si trasferirono a Cuba e quindi negli Stati Uniti.
«Adesso posso anche riderci sopra», ha ammesso la donna, «ma se all’epoca i nazisti lo avessero scoperto, io non sarei sopravvissuta».

Correlati

Potresti esserti perso