AGGRESSIONE 6 Luglio Lug 2014 1247 06 luglio 2014

Perugia, spara a tre persone e tenta suicidio

Uomo spara contro la ex, l'amica e il figlio.

  • ...

È di quattro feriti gravi e non di un morto come si era appreso inizialmente, il primo bilancio di un episodio avvenuto la mattina del 6 luglio alla periferia di Perugia, dove un uomo ha sparato alla ex compagna, al figlio di due anni e a un'amica della donna per poi esplodersi un altro colpo alla testa.
Tutti sono ricoverati in gravissime condizioni all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia.
L'aggressione è avvenuta a Ponte Valleceppi.
STAVANO ANDANDO IN PISCINA. Secondo i carabinieri, sembra che l'uomo, un carrozziere 31enne, abbia fatto fuoco contro l'ex compagna (24 anni), all'amica e al bambino mentre i tre stavano salendo su un'auto, una Citroën Xsara nera parcheggiata davanti casa dell'amica della madre del piccolo. Erano diretti in piscina per passare la domenica. Tutti sarebbero italiani.
Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori anche motivi passionali.
Sul posto si è recato anche il sindaco di Perugia, Andrea Romizi.
«UN LAGO DI SANGUE». Un testimone, un anziano che vive a poca distanza da dove è avvenuta la sparatoria, ha riferito di aver sentito tre colpi e poi di aver visto un lago di sangue: «Ero a casa quando ho sentito gli spari e sono sceso in strada. Ho visto le due donne e il bambino all'interno dell'auto. Poco lontano, in terra in strada, c'era l'uomo. Un lago di sangue incredibile...».

  • Perugia: in rosso, Ponte Valleceppi, teatro della sparatoria.

Il piccolo era in braccio alla madre

Il piccolo era in braccio alla madre, seduta al posto del passeggero nell'auto dell'amica.
Non è ancora chiaro se la donna e il bimbo siano stati raggiunti da due proiettili diversi o da uno solo.
L'arma è stata trovata accanto all'uomo a terra. Aveva il caricatore pieno di proiettili.
L'aggressore è giunto nei pressi della casa con la sua Fiat Punto, regolarmente parcheggiata lungo una stradina poco distante dall'abitazione.
SI ERANO LASCIATI DA POCO. Il carrozziere e la ex si erano lasciati da poco.
Il movente ipotizzato dagli investigatori continua a essere quello di un dissidio all'interno della ex coppia.
Non erano state comunque mai presentate, né dall'uomo né dalla donna denunce di alcun tipo.

Correlati

Potresti esserti perso