L'INCIDENTE 9 Luglio Lug 2014 1441 09 luglio 2014

Tagliacozzo, scoppio in una fabbrica di fuochi d'artificio

Esplosione in una fabbrica di botti nell'Aquilano: tre morti.

  • ...

Tragedia a Tagliacozzo (L'Aquila), dove è scoppiata la fabbrica di fuochi d'artificio Paolelli. Il bilancio è di tre morti e quattro feriti (questi ultimi estratti vivi dalle macerie). Un'altra persona risulta dispersa, come hanno confermato fonti vicine alla procura di Avezzano, titolare del caso.
FERITO IL TITOLARE. Il proprietario dell’opificio Sergio Paolelli (ferito), non è stato in grado di dire quante persone fossero all’interno della fabbrica al momento dell’esplosione, ma secondo gli inquirenti erano otto. Gli altri feriti sono l'algerino Kedhia Sofiane, il catanese Aurelio Chiariello e il napoletano Onofrio Pasquariello.
Tra le vittime c'è il figlio del titolare, Valerio, e uno tra Antonio Morsani e Antonello D'Ambrosio (i corpi erano carbonizzati).
Sul posto, in località San Donato, sono giunte le squadre dei vigili del fuoco e le forze dell'ordine.

«LA TERRA HA TREMATO». La Forestale ha spiegato che l'esplosione ha generato diversi incendi. Testimoni hanno raccontato che la terra ha tremato per chilometri dopo l'esplosione della fabbrica. Le case hanno tremato al punto che si era pensato a un terremoto. Poi il fungo di fumo ha rivelato a tutti la tragedia di San Donato.
Il forte boato prodotto dall'esplosione principale ha causato danni a vetri e persiane fino a Tagliacozzo, che dista qualche chilometro dal luogo dello scoppio. L'opificio aveva subito due ispezioni di controllo nel 2011 e nel 2013.
TERZO INCIDENTE IN 15 ANNI NELLA MARSICA. Si tratta del terzo grave incidente accaduto negli ultimi 15 anni nella Marsica ad aziende che producono fuochi. Il primo in un'azienda di Cerchio (L'Aquila) con un morto e tre feriti, il secondo a Roccavivi di Balsorano (L'Aquila) dove un'esplosione uccise tre lavoratori.
MESSAGGIO DI NAPOLITANO. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha appreso con «profonda tristezza la notizia della drammatica esplosione verificatasi all'interno di una fabbrica di fuochi d'artificio» e in un messaggio al sindaco di Tagliacozzo ha espresso «ai familiari delle vittime finora accertate il suo commosso cordoglio e ai feriti l'augurio di pronta guarigione».

  • Togliacozzo (L'Aquila): il 9 luglio è esplosa una fabbrica di fuochi d'artificio.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso