Consiglio Superiore Magistratura 140710181739
GIUSTIZIA 10 Luglio Lug 2014 1712 10 luglio 2014

Csm, Area e Magistratura indipendente vincitrici

Una sola donna tra gli eletti. Orlando diserta assemblea Anm.

  • ...

Csm, eletti i nuovi membri.

Area e Magistratura indipendente escono vincitrici dalle elezioni dei sedici togati al nuovo Consiglio superiore della magistratura. Il primo raggruppamento, che riunisce le correnti di sinistra delle toghe, e il secondo, più moderato, hanno infatti conquistato ciascuna un consigliere in più rispetto alle consultazioni del 2010. Area è passata dagli attuali sei a sette togati, Magistratura indipendente è cresciuta dagli attuali tre a quattro. Ha perso invece un seggio Unità per la Costituzione, passata da sei a cinque consiglieri.
TRA GLI ELETTI ANCHE QUELLI 'SPONSORIZZATI' DA FERRI. Tra i vincitori ci sono anche i giudici 'sponsorizzati' dal sottosegretario alla Giustizia Ferri. Le polemiche non hanno ostacolato la loro elezione, dopo l'sms inviato dal sottosegretario a diversi magistrati. Si tratta di Luca Forteleoni, il più votato tra i pm, e Lorenzo Pontecorvo, eletto in rappresentanza dei giudici di merito. Forteleoni e Pontecorvo appartengono alla corrente di Magistratura Indipendente, di cui Ferri è stato in passato segretario. L'attuale segretario di Mi è lo stesso Pontecorvo.
TUTTI I NUOVI MEMBRI. Sono entrati al Csm i togati Claudio Galoppi, giudice di Milano ed esponente di Magistratura indipendente, Francesca Cananzi, giudice di Napoli e rappresentante di Unicost, Piergiorgio Morosini, giudice di Palermo ed esponente di Area, Lorenzo Pontecorvo (Mi), presidente di sezione del tribunale di Roma, Massimo Forciniti (Unicost), presidente di sezione del tribunale di Crotone, Lucio Aschettino (Area), presidente di sezione del tribunale di Nola, Aldo Morgigni (Mi), magistrato distrettuale presso la Corte d'Appello di Roma, Valerio Fracassi (Area), presidente di sezione del tribunale di Brindisi, Rosario Spina (Unicost), presidente di sezione della Corte d'Appello di Milano, e Nicola Clivio (Area), giudice a Lanusei.
C'È SOLO UNA DONNA. Maria Rosaria San Giorgio (Unicost) è l'unica donna togata destinata a far parte del nuovo Csm, eletta con 2498 voti. Non sono state infatti elette le altre tre candidate: il pm di Patti Francesca Bonanzinga, il giudice di Trento Adriana De Tommaso e l'indipendente Fernanda Cervetti, consigliere alla Corte d'Appello di Trento.
VUOTA LA POLTRONA DI ORLANDO ALL'ASSEMBLEA ANM. ED è rimasta vuota la poltrona del ministro della Giustizia Orlando all'assemblea dell'Associazione nazionale magistarti. Il ministro aveva annunciato di non poter essere presente solo mercoledì 9 luglio. Il presidente dell'Anm della Cassazione, Luigi Riello, si è detto «molto rammaricato per questa assenza». L'assembea era stata indetta contro le norme sul prepensionamento. Il guardasigilli non si è fatto vedere: «Volevamo una interlocuzione con il ministro», ha detto ancora Riello, «e avevamo concordato questa data».

Correlati

Potresti esserti perso