Donetsk 140528103636
TREGUA LONTANA 10 Luglio Lug 2014 1810 10 luglio 2014

Ucraina, nuova offensiva a 30 km da Donetsk

Kiev, il ministero: oltre 400 morti civili dall'inizio delle ostilità

  • ...

Un posto di blocco dei separatisti filorussi vicino all'aeroporto di Donetsk.

L'ipotesi di tregua si allontana. Le truppe di Kiev hanno rilanciato l'offensiva a Est a dispetto dei tentativi della diplomazia di promuovere un cessate il fuoco in Ucraina.
È partito un nuovo attacco a 30 chilometri da Donetsk, vicino al villaggio di Karlivka, sulla strada verso la principale roccaforte degli insorti.
Il gruppo di contatto fra Ucraina e separatisti, con la mediazione di Russia e Osce, non è riuscito nemmeno a trovare un posto dove riunirsi.
Mentre il ministero della Salute ucraino ha ammesso che dall'inizio dell'operazioni militari nelle regioni ribelli le vittime civili sono state 478, fra le quali sette bambini.
DIFESA A OLTRANZA. I separatisti di Donetsk hanno promesso da parte loro di difendere a oltranza la repubblica autoproclamata nella regione della capitale economica e mineraria dell'Ucraina orientale. Senza escludere l'evacuazione di centinaia di migliaia di persone.
Le forze di Kiev hanno cercato di circondare le due maggiori roccaforti dei separatisti dell'Est, Donetsk e Lugansk: grandi centri urbani abitati ciascuno da centinaia di migliaia di persone.
CHIAMATA HOLLANDE-MERKEL-PUTIN. Sul fronte diplomatico una telefonata a tre fra Vladimir Putin, Angela Merkel e François Hollande ha provato a fare il punto sulla situazione. Secondo il Cremlino, i tre leader hanno chiesto la ripresa al più presto del cessate il fuoco e la convocazione del gruppo di contatto sulla crisi ucraina fra Kiev, secessionisti, Russia e Osce, deciso il 2 luglio a Berlino.
Ma il ripristino della calma sembra sempre più improbabile.

Correlati

Potresti esserti perso