Marano Carabinieri 140712190905
CRONACA 12 Luglio Lug 2014 1850 12 luglio 2014

Marano, auto travolge tavolini del bar: morta una 15enne

Tragedia a Marano, nel Napoletano.

  • ...

Carabinieri eseguono rilievi nella piazza di Marano dove è stata investita e uccisa una 15enne.

Marano torna a piangere per un'altra tragica morte di uno dei suoi giovani abitanti. Dopo la morte di Salvatore Giordano, il ragazzo ucciso dai calcinacci staccatisi dalla Galleria Umberto I, la sera di venerdì 11 luglio la 15enne Giulia Menna è stata travolta da un'auto impazzita mentre mangiava un gelato seduta a un tavolino di un bar ambulante della città dell'hinterland partenopeo mentre era in compagnia di due amici rimasti feriti. Salvatore e Giulia frequentavano la sezione A della scuola Massimo D'Azeglio di Marano: la ragazza era una classe avanti ma conosceva Salvatore.
L'INVESTITORE 19ENNE INDAGATO PER OMICIDIO COLPOSO. E conosceva bene anche il suo investitore, Fabio Molaro, 19 anni, ora indagato per omicidio colposo e lesioni dai carabinieri della locale tenenza. Nell'auto che ha travolto Giulia c'era la borsa della ragazza, il che fa ipotizzare che lei e Fabio fossero giunti insieme nella piazza del bar. «Dolore che si aggiunge a dolore», ha commentato il sindaco della città, Angelo Liccardo, con la voce rotta da una commozione che è palpabile tra tutti i suoi concittadini.
PERSO IL CONTROLLO DELLA VETTURA. L'incidente è avvenuto intorno alle 21.50, in via Falcone all'altezza di piazza Arafat: Giulia era con due amici, un ragazzo e una ragazza, rispettivamente di 16 e 20 anni, in una zona recintata diventata luogo di ritrovo per gli adolescenti che lì passano la serata discutendo dei loro problemi e consumando qualcosa. All'improvviso la Renault Clio, guidata da Fabio, è piombata sul tavolino, senza lasciarle scampo. La vettura era stata revisionata regolarmente, i documenti erano a posto. C'è chi parla di una manovra imprudente e azzardata, in seguito alla quale il giovane avrebbe perso il controllo della vettura.
FERITI I DUE AMICI DELLA RAGAZZA. I carabinieri hanno raccolto testimonianze, destinate a essere poste al vaglio degli inquirenti. Per Giulia non c'è stato nulla da fare. Il tavolino, spinto dalla vettura, ha colpito violentemente il suo addome provocandone gravi lesioni e poi il decesso. I due suoi amici, invece, vivi per miracolo, se la sono cavata con una dolorosa frattura del perone. Ora sono ricoverati con una prognosi di 30 giorni nell'ospedale San Giuliano di Giugliano. Fabio Molaro, 19 anni, di Calvizzano (Napoli) era in auto in compagnia di un suo amico di 21 anni, come lui rimasto illeso e sotto choc.
IL SINDACO: «CITTÀ SOTTO CHOC». L'investitore è stato sottoposto dai carabinieri ai test alcolemici e anti droga: al primo è risultato negativo mentre per quanto attiene il secondo responso si dovrà attendere qualche giorno. La salma di Giulia è stata portata nel Secondo Policlinico di Napoli in attesa che venga disposta l'autopsia. «Sembra che la sfortuna si stia accanendo contro la nostra città», ha detto ancora il sindaco Liccardo, «siamo ancora sotto choc per la tragica scomparsa di Salvatore Giordano ed ora ci piomba addosso anche quest'altro dramma».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso