Gaza Artiglieria 140711123203
CRISI MEDIORIENTALE 13 Luglio Lug 2014 1800 13 luglio 2014

Gaza, Medici senza frontiere lancia l'allarme: soccorsi difficili

Con 10 bombardamenti all'ora è quasi impossibile prestare cure adeguate.

  • ...

Gaza: un carro armato Merkava durante un'azione di guerra.

La guerra israelo-palestinese si è ormai trasformata in una catastrofe umanitaria. Ogni giorno si contano decine di morti, senza contare le centinaia di feriti. Feriti che vengono curati con difficoltà, a detta dell'equipe di Medici senza frontiere.
TROPPI BOMBARDAMENTI. L'allarme lanciato dall'ong è un duro atto d'accusa nei confronti d'Israele, rea di rendere impossibile con circa 10 bombardamenti all'ora ogni trattamento sanitario adeguato. I numeri dell'operazione 'Margine protettivo' sono del resto impietosi: in due giorni sono stati sferrati più attacchi che in tutta la durata (otto giorni) dell'operazione 'Colonna di nuvola' del 2012.
BISOGNA EVACUARE I FERITI. «È indispensabile che i feriti e i malati, che devono essere evacuati, possano farlo attraverso i passaggi di frontiera di Rafah e Erez e che le equipe mediche e i convogli umanitari siano autorizzati a entrare. È un obbligo legale per l'Egitto e per Israele ed è vitale per la popolazione di Gaza», ha affermato Tommaso Fabbri di Msf.
L'organizzazione lavora a Gaza da più di dieci anni e la clinica Msf nella città di Gaza è specializzata in trattamenti post-operatori (medicazioni e fisioterapia), in particolare per pazienti ustionati.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso