Maazel Direttore Orchestra 140713193535
LUTTO 13 Luglio Lug 2014 1940 13 luglio 2014

Musica: morto Lorin Maazel, direttore d'orchestra

Al suo attivo vari premi e oltre 300 incisioni

  • ...

Il maestro Lorin Maazel.

È morto in Virginia Lorin Maazel. Il maestro d'orchestra aveva 84 anni.
Era nato in Francia a Neuilly-sur-Seine, vicino a Parigi, da genitori statunitensi. Aveva al suo attivo numerosi premi e più di 300 incisioni discografiche.
Fatale una polmonite, ha detto una portavoce della famiglia, Jenny Lawhorn, citata dal New York Times, che ha definito Maazel «brillante, intenso e enigmatico direttore d'orchestra», affermando che era un esempio di contraddizioni, poiché «suscitava forti sentimenti - favorevoli e non - tra i musicisti, amministratori, critici e pubblico».
MALATTIA INSPIEGABILE. La morte lo ha colto nel mezzo del festival che assieme alla moglie, Dietlinde Turban-Maazel, aveva fondato a Castleton Farms. Secondo quanto ha affermato la direttrice esecutiva del festival Nancy Gustafson, citata dal Washington Post, Maazel aveva però di recente iniziato a soffrire di una malattia inspiegabile, in seguito a un collasso avuto per la fatica dopo una serie di viaggi la scorsa primavera tra Asia, Europa e America del Nord per dei concerti di alto livello.
COL VIOLINO A CINQUE ANNI. Maazel iniziò a studiare violino dall'età di cinque anni e a otto già si esibiva in pubblico: esordì alla guida dell'orchestra universitaria proprio a otto anni.
Nel 1941 diresse, su invito di Arturo Toscanini, anche la National Broadcasting Corporation Symphony Orchestra.
Con l'Italia il maestro ebbe un rapporto intenso. «È un grande amico di Venezia», ha detto Cristiano Chiarot, sovrintendente della Fenice, ricordando che Maazel inaugurò nel 2004 la riapertura del teatro dirigendo la Traviata di Giuseppe Verdi.
È salito anche sul podio della Filarmonica della Scala per decine di concerti, divenendone socio onorario. Nel 2011 divenne inoltre consulente musicale della Fondazione lirico sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari.
SAPEVA CINQUE LINGUE. Nella sua lunghissima carriera, Maazel ha diretto oltre 150 orchestre, trovando anche il tempo di studiare matematica e filosofia e imparare cinque lingue: oltre al francese, parlava fluentemente anche l'inglese, l'italiano, il portoghese, lo spagnolo e il tedesco. E ancora, Lorin Maazel è stato anche un compositore.
Nel 2005 presentò la sua opera 1984, ispirata dal celebre libro di George Orwell, la cui prima fu rappresentata al Royal Opera House di Londra, a Covent Garden.
I CRITICI NON ERANO TENERI. Ma i critici non erano teneri con lui. «Chiaramente è un uomo brillante», scrisse John Rockwell sul New York Times nel 1979, «forse troppo brillante per essere contento di infinite ri-creazioni del repertorio standard. Egli è anche, sembrerebbe, un uomo freddamente in difesa, e forse questa freddezza ammanta il suo lavoro con uno strato di ghiaccio». E ancora, nel suo titolo, il Washington Post ha definito Maazel «un titano che che regnava sul podio con freddo, penetrante splendore tecnico».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso