Carabinieri Auto 120503061307
TRAGEDIA 15 Luglio Lug 2014 0949 15 luglio 2014

Bimbo morto a Trapani, fermata la madre

Bambino muore a Trapani, fermata la madre.

  • ...

Un'auto dei carabinieri.

È stata fermata con l'accusa di omicidio volontario la madre del piccolo di cinque anni morto il 14 luglio ad Alcamo (Trapani).
Inizialmente si pensava che il bambino avesse assunto degli psicofarmaci utilizzati dalla donna. Gli inquirenti sospettano, invece, che a dare le medicine al bambino sia stata la madre, da tempo fortemente depressa.
RACCONTO NON CONVINCENTE. La donna, di origine messicana, ha 33 anni. Gli inquirenti l'hanno ascoltata tutta la notte. Il suo racconto (ha sostenuto di avere trovato il figlio morto nel lettino) non ha convinto gli investigatori. Poco plausibile anche che il bambino sia riuscito ad aprire la bottiglietta che conteneva il farmaco che è provvista di una sorta di chiusura di sicurezza.
TROVATA UNA LETTERA. Nell'abitazione in cui la donna viveva col figlio (il padre si è trasferito in Germania dopo la separazione) sarebbe stata trovata una lettera in cui, in termini molto confusi, la messicana dava disposizioni annunciando la morte propria e del figlio e chiedeva che non venisse eseguita l'autopsia sui loro corpi.
AUTOPSIA IL 16 LUGLIO. L'esame autoptico è stato fissato per il 16 luglio, quando l'ex convivente della donna arriva in Italia. Secondo quanto raccolto dagli inquirenti la donna soffriva di una grave depressione. In passato aveva anche denunciato l'ex convivente per maltrattamenti. L'uomo è indagato dalla procura di Trapani.

Correlati

Potresti esserti perso