SPORT E CELEBRAZIONI 15 Luglio Lug 2014 1058 15 luglio 2014

Mondiale 2014, la Germania festeggia la vittoria a Berlino

La Coppa è atterrata. Folla a Brandeburgo.

  • ...

La Germania campione del mondo ha portato a casa la coppa. La quarta nella storia della nazionale tedesca, conquistata battendo in finale l'Argentina di Messi ai tempi supplementari.
L'aereo con a bordo la Mannschaft è atterrato martedì 15 luglio all'aeroporto di Berlino, poco dopo le 10. Stanchi ma felici i giocatori tedeschi hanno festeggiato con i tifosi il titolo conquistato al Maracanà.
E centinaia di persone si erano già radunate su una terrazza dello scalo per dare il primo saluto ai loro idoli e assistere all'atterraggio.
Solo un antipasto della folla oceanica di oltre 400 mila persone radunata alla Porta di Brandeburgo che attendeva i calciatori, per festeggiare la vittoria e celebrarne la gloria.

LA COPPA NELLE MANI DEL CAPITANO. Il primo ad uscire dal portello del Boeing 747 della Lufthansa che ha riportato a casa la nazionale tedesca è stato il capitano Philipp Lahm, con la coppa in mano.
A bordo di un bus a cielo aperto la nazionale tedesca ha sfilato in mezzo alla folla di tifosi, a Berlino, lungo la Spree - il canale della città - dove un mare di fan ha acclamato la squadra di Joachim Löw.
La nazionale tedesca è infine giunta alla Porta di Brandeburgo, nell'acclamazione generale, e i calciatori stanno salutando la folla dei fan in delirio.

LOW: «SIAMO TUTTI CAMPIONI DEL MONDO». Non ha nascosto la propria soddisfazione il tecnico Joachim Löw: «È stata una strada molto lunga per il titolo ed alla fine tremendamente difficile, ma siamo tanto contenti di essere ora a festeggiare con i nostri tifosi», ha detto il mister tedesco, che ha poi ringraziato tutti: «Senza di voi non staremmo qui oggi. Siamo tutti campioni del mondo!».
Anche il sindaco di Berlino, Klaus Wowereit, ha espresso la propria gioia per l'esito del Mondiale: «È una grande gioia per me e per tutte le persone che sono venute qui a festeggiare», che per l'occasione ha fatto spostare una seduta del Senato cittadino. «Quello tedesco è stato un successo grandioso della squadra e del suo allenatore».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso