Striscia Gaza Guerra 140712092746
MEDIO ORIENTE 17 Luglio Lug 2014 1944 17 luglio 2014

Gaza, ancora bimbi uccisi. Peres si scusa

Altri raid dopo la fine della tregua Onu.

  • ...

Gaza: razzi palestinesi lanciati verso Israele.

Già prima dell'invasione via terra di Israele nella Striscia di Gaza gli spiragli di pace in Medio Oriente sembravano essersi affievioliti.
Poi, in serata, la situazione è precipitata, con l'offensiva lanciata da Benyamin Netanayhau.
Durante la giornata del 17 luglio, un attimo dopo la fine della tregua di cinque ore chiesta dall'Onu, Hamas aveva ripreso a lanciare razzi in direzione di Tel Aviv. Provocando nuovi bombardamenti israeliani sulla Striscia.
A farne le spese anche cinque bambini palestinesi, caduti sotto i colpi dei raid nel pomeriggio.
Tre di loro, facenti parte della stessa famiglia, hanno perso la vita in un palazzo di tre piani nel rione Sabram, centrato da altrettanti razzi di Tel Aviv.
Fonti locali hanno riferito che i loro corpi sono stati estratti a fatica dalle macerie, sotto le quali potrebbero esserci altre vittime. Altri due sono, invece, morti a Khan Yunes. Il bilancio è salito così a quasi 240 morti e oltre 1.700 feriti.
RIPRESA DEI BOMBARDAMENTI. A Gaza il cessate il fuoco umanitario proposto dall’Onu era terminato alle 15, in concidenza con un nuovo lancio di razzi verso Ashkelon.
Gli israeliani hanno risposto bersagliando obiettivi nel Nord della Striscia. Sarebbero andati in scena - secondo fonti locali - anche combattimenti di terra. E alcune strade nel Sud di Israele sono state chiuse per «motivi di sicurezza».
SVENTATA UN'INFILTRAZIONE. Israele aveva sventato l’infiltrazione di 13 miliziani della jihad islamica che, grazie a un tunnel volevano attaccare il kibbutz Sufa.
Hamas ha rivendicato il fallito blitz: «Siamo stati noi». In corso, poi, c'è ancora l’inchiesta israeliana sull’uccisione, avvenuta il 16 luglio, di quattro bambini su una spiaggia di Gaza.
Il presidente Shimon Peres si è scusato: «Sono profondamente dispiaciuto per le giovani vittime, la cui morte», ha detto, «è stata conseguenza di un incidente».
RAZZI NASCOSTI IN UNA SCUOLA. L'Unrwa, l'ente delle Nazioni unite per i profughi, aveva invece rivelato che 20 razzi sono stati nascosti da ignoti a Gaza all'interno di una sua scuola.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso