Vladimir Putin 140611153648
DIPLOMAZIA 17 Luglio Lug 2014 0847 17 luglio 2014

Sanzioni Usa, Putin: «Danni alle relazioni»

Crisi ucraina, ira del presidente russo. Crolla la Borsa di Mosca.

  • ...

Il presidente russo Vladimir Putin.

Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che le nuove sanzioni americane contro il suo Paese per la crisi in Ucraina provocheranno gravi danni alle relazioni con Mosca e nuoceranno agli interessi americani. «Senza alcun dubbio le sanzioni porteranno le relazioni russo-americane ad un impasse», ha dichiarato Putin in visita a Brasilia. La Russia, ha aggiunto, ha un «interesse vitale» alla fine del conflitto in Ucraina.
MINACCIA DI RITORSIONI. Mosca valuta le nuove sanzioni Usa «un tentativo di vendicare il fatto che gli avvenimenti in Ucraina si sviluppano non secondo lo scenario di Washington. Non tollereremo il ricatto delle sanzioni e ci riserviamo il diritto a misure di ritorsione», ha ammonito il ministero degli Esteri russo.
UE SOTTO RICATTO USA. Il Cremlino è «deluso» dal fatto che che «la Ue, contro i propri interessi, sia finita sotto il ricatto dell'amministrazione Usa e abbia imboccato la strada delle sanzioni contro la Russia. Speriamo che la Ue riavrà la propria voce negli affari internazionali in nome degli interessi di tutti gli Stati del continente».
TONFO IN BORSA. Intanto si fanno già sentire i primi effetti delle nuove sanzioni. La Borsa di Mosca ha aperto con un forte calo, -2,83% l'indice Micex (in rubli) e - 3,61% quello Rts (in dollari).
POROSHENKO SODDISFATTO. Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha invece salutato la decisione del Consiglio europeo di imporre nuove sanzioni alla Russia. «Un passo importante in sostegno della sovranità, della integrità territoriale e dell'indipendenza dell'Ucraina», ha affermato.
MEDVEDEV: RITORNO AGLI ANNI 80. Ma il premier russo Dmitri Medvedev, definendo le annunciate nuove sanzioni occidentali illegali perchè non basate su risoluzioni Onu, ha replicato: «Se i nostri partner continueranno con le sanzioni, in risposta saranno prese misure contro persone e compagnie straniere. Le sanzioni possono riportare le relazioni con l'Occidente agli Anni 80 e alimentare i sentimenti anti americani e anti europei».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso