Migranti Mare Nostrum 140423165350
EMERGENZA 19 Luglio Lug 2014 1100 19 luglio 2014

Immigrazione, imbarcazione di profughi a Sud di Lampedusa: ci sono vittime

Barcone intercettato dalla Marina. A bordo 18 cadaveri.

  • ...

Lampedusa: migranti a bordo di un barcone.

Nuovo dramma immigrazione.
Un barcone con circa 600 migranti partito dalla Libia è stato intercettato a Sud di Lampedusa. A bordo vi sarebbero almeno 19 persone morte. Un uomo è deceduto durante le operazioni di soccorso. Nuova emergenza ma l'Oim ha riferito di testimonianze tra gli sbarcati che parlano di centinaia di vittime in questi giorni.
ALFANO AUSPICA CASERME. «Il problema va risolto alla radice», ha commentato il premer Matteo Renzi.
Mentre il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, auspica l'utilizzo delle caserme per accogliere i migranti, arrivati ormai a quota 80mila durante il 2014.
L'ultimo barcone della speranza è stato avvistato da un mercantile danese.
Le autorità dell'isola hanno chiesto la collaborazione della Guardia costiera italiana che ha inviato due motovedette. Intanto, il mercantile ha raggiunto l'imbarcazione ed ha recuperato i passeggeri: 18 erano morti nella stiva per le esalazioni prodotte dal motore. Tre dei superstiti, in gravi condizioni di salute, sono stati imbarcati sulle motovedette italiane per essere trasferite d'urgenza a Lampedusa. Durante il tragitto, uno ha perso la vita.
OIM DENUNCIA DISPERSI. L'Oim, da parte sua, ha evidenziato che «in due giorni sono stati registrati oltre 5.200 arrivi e si calcola che le vittime di naufragi e avvelenamenti da monossido di carbonio potrebbero essere oltre 100, mentre molti di più sarebbero i dispersi: 60 persone al largo della Libia a cui purtroppo si potrebbero aggiungere le 240 persone di nazionalità eritrea che, stando ai racconti di molti testimoni e familiari, sarebbero partite sempre dalla Libia lo scorso 27 giugno e mai arrivate a destinazione né soccorse in alto mare».
ARRIVATA ALTRA NAVE A SALERNO. Intanto nella mattina del 19 luglio è arrivata a Salerno la nave Etna della Marina Militare con oltre 2.100 stranieri a bordo. Tra di loro circa 500 marocchini che verranno rimpatriati e diverse famiglie palestinesi con bimbi.
La polizia ha individuato ed arrestato tre scafisti, che cercavano di confondersi con gli altri passeggeri: dovranno rispondere del reato di favoreggiamento aggravato di immigrazione clandestina.
Il Viminale è alle prese con la sistemazione dei migranti, problema che per ora pesa principalmente sulla Sicilia e sulle altre regioni del Sud. «Il nostro obiettivo», ha spiegato Alfano, «è utilizzare le caserme per l'accoglienza transitoria. Pensiamo che possa essere una strategia di supporto per fare in modo che gli immigrati trovino accoglienza e poi vadano via. Non dobbiamo tenerli qui perché la quasi totalità non vuole stare in Italia. SALVINI: «ALTRO SANGUE SULLE MANI DI RENZI». Critico con il governo il centrodestra. «Altre decine di morti», ha detto il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, «fra gli immigrati in viaggio verso l'Italia. Altro sangue sulle mani di Renzi e dei 'buonisti' da Mare nostrum. Aiutiamoli a casa loro, evitando altri morti e difendendo i confini».
Maurizio Gasparri (Fi) ha puntato l'indice sul «governo impotente, che continua a imbarcare clandestini. Una vergogna costosa ed eterna. Bugiardi Renzi e i suoi ministri che hanno detto Mare nostrum cesserà. L'Ue li ha ignorati. Per Renzi conta più la poltrona per l'irrilevante Mogherini che la sicurezza dell'Italia».

Correlati

Potresti esserti perso