Treno Frecciarossa 140721170943
GIALLO 21 Luglio Lug 2014 1707 21 luglio 2014

Trovato morto su un Frecciarossa: in tasca 15 mila euro

Indagini sull'uomo, un afghano di 29 anni.

  • ...

Un treno Frecciarossa.

Un uomo di cittadinanza afghana, 29 anni, è stato trovato morto il pomeriggio del 20 luglio su un treno Frecciarossa, diretto a Milano, con in tasca 15 mila euro in contanti.
Il cadavere presentava delle ferite all'addome e alla gola, inferte con un coltello che è stato rinvenuto nel bagno, chiuso dall'interno, a pochi centimetri dal corpo esanime.
L'ipotesi principale avanzata dagli inquirenti è quella del suicidio, ma proseguono gli accertamenti degli investigatori.
PERMESSO DI SOGGIORNO SVIZZERO. In particolare, le indagini sarebbero dirette a fare luce sulla figura dell'uomo, al momento completamente sconosciuta: nelle sue tasche sono stati rinvenuti solo un permesso di soggiorno svizzero e la mazzetta.
Non è chiaro cosa facesse in Italia né perché si trovasse sul Frecciarossa, dove viaggiava in prima classe.
RILEVATE LE IMPRONTE DELLA VITTIMA. Alcune risposte potrebbero arrivare dagli elementi raccolti dalla polizia scientifica, che tra l'altro ha rilevato le impronte digitali della vittima.
Altre informazioni potrebbero essere fornite dal consolato afghano, al quale le forze dell'ordine si sono rivolte. Il pm di turno ha disposto l'autopsia sul cadavere.

Correlati

Potresti esserti perso