Ucraina Boeing Malaysia 140721164522
RIVELAZIONI 22 Luglio Lug 2014 0904 22 luglio 2014

Aereo abbattuto, un filorusso: «Siamo stati noi»

Le parole dell'uomo sul Corriere: «Pensavamo fossero ucraini».

  • ...

Grabovo (Ucraina): agenti dispongono i corpi senza vita dei passeggeri del Boeing 777 lungo la strada.

Il Boeing Mh17 della Malaysia airlines precipitato in Ucraina è stato abbattuto dai ribelli filorussi. Stavolta non si tratta di un'accusa di Kiev o di Washington, ma della testimonianza di un separatista raccolta dal Corriere della sera. «Abbiamo colpito un aereo di Kiev, ci hanno detto i nostri capi: pensavamo di affrontare i piloti ucraini atterrati col paracadute e ci siamo imbattuti in cadaveri di civili».
ACCUSE INCROCIATE. Una rivelazione che, se confermata, potrebbe pesare non poco nel continuo rimpallarsi di responsabilità tra Russia e Ucraina.
L'uomo, secondo il Corriere, ha l'ordine di non rivelare il proprio nome e il proprio grado, ma ha detto di avere 31 anni, di vivere a Torez e di essere un minatore nella zona.
«BAMBINI AL POSTO DEI SOLDATI». «Con i miei soldati cercavo di individuare i paracadute sul terreno e sugli alberi. A un certo punto, ho visto brandelli di tela in una radura. Li ho sollevati e ho trovato il corpo di una bambina che avrà avuto non più di cinque anni. Il viso era rivolto verso terra. È stato terribile. Allora ho capito che quello era un aereo civile. Non militare. E questi erano tutti morti civili. Un groppo di valigie scoperchiate non ha fatto che confermare la scoperta».

Correlati

Potresti esserti perso