Volo Della Algerie 140724115102
TRAGEDIA 24 Luglio Lug 2014 1319 24 luglio 2014

Algeria, l'aereo scomparso si è schiantato in Mali

Volava dal Burkina: 116 persone a bordo.

  • ...

Si è schianatato in Mali il volo AH5017 dellla Air Algerie scomparso dai radar la mattina del 24 luglio. È stata Cctv, per prima, a darne notizia in un tweet:

L'ufficialità della tragedia è arrivata poco più tardi, sempre attraverso il social network. In un primo momento si pensava fosse precipitato in Niger, mentre qualche ora dopo i resti del relitto sono stati individuati in Mali, per la precisione nella regione di Gossi.

A bordo del velivolo partito da da Ouagadougou, capitale del Burkina Faso, e diretto ad Algeri si trovavano sei membri dell'equipaggio e 110 passeggeri (116 in tutto). Tra loro, inizialmente, sembrava ci fosse anche Mariela Castro, figlia del presidente cubano Raul e nipote del suo predecessore, Fidel. Ma la notizia è stata prontamente smentita dal Centro nazionale di educazione sessuale di Cuba.
A BORDO 51 FRANCESI. Una cinquantina, secondo una fonte maliana, era francese. Non c'era, invece, nessun italiano Stando alla lista passeggeri resa nota dal ministero dei Trasporti del Burkina Faso, sul volo viaggiavano dunque 51 francesi, 27 cittadini del Burkina Faso, otto libanesi, sei algerini, cinque canadesi, quattro tedeschi, due lussemburghesi, uno svizzero, un belga, un egiziano, un ucraino, un nigeriano, un camerunense e un maliano: 22 erano diretti in Francia. I sei membri dell'equipaggio erano tutti spagnoli.
NESSUN SOPRAVVISSUTO. Il segretario di Stato francese ai Trasporti, Frédéric Cuvillier, ritene «molto poco probabile che ci siano dei sopravvissuti». Anche il presidente francese François Hollande ha escluso che ci siano superstiti.
RELITTO RITROVATO IN MALI. Le tracce dell'aereo erano state perse appena 50 minuti dopo il decollo avvenuto alle 2:45 ore italiana: il volo sarebbe dovuto arrivare a destinazione tre ore dopo.
TRACCE PERSE DOPO IL CAMBIO DI ROTTA. Secondo le prime ricostruzioni, l'aereo era sul Nord del Mali, non lontano dalla frontiera algerina, quando è stato chiesto all'equipaggio di deviare a causa della cattiva visibilità e per evitare il rischio di collisione con un altro aereo che assicurava il collegamento Algeri-Bamako. Il segnale è stato perduto subito dopo il cambio di rotta.
IL VELIVOLO APPENA REVISIONATO E «IN BUONO STATO». In quel momento la zona era interessata da «forti nubifragi», ha riferito un controllore di volo maliano, indicando nella tempesta la possibile causa del disastro. «Ciò che sappiamo è che all'1.38 di questa notte, l'equipaggio ha chiesto di modificare la rotta a causa delle condizioni meteo», ha confermato Hollande in un intervento all'Eliseo. Il volo AH5017 era operato dalla compagnia spagnola Swiftair con un McDonnell Douglas 83 (MD83) di 18 anni, che però era stato revisionato solo «due o tre giorni fa» da tecnici della direzione generale dell'aviazione civile francese e trovato, secondo fonti ufficiali, «in buono stato».
DIVISIONE MILITARE DELL'ELISEO. L'Eliseo, infine, ha dichiarato di avere inviato «una divisione militare francese sul posto per mettere in sicurezza il sito e raccogliere i primi elementi d'indagine». Il presidente della Repubblica François Hollande ha «assicurato alle famiglie e alle persone vicine alle vittime tutta la sua solidarietà».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso