Gaza Guerra Scuola 140724194225
MEDIO ORIENTE 26 Luglio Lug 2014 0927 26 luglio 2014

Gaza, entrata in vigore la tregua di 12 ore

Niente estensione dello stop. Razzi su Israele.

  • ...

Beit Lahia: un uomo ricoverato in ospedale dopo un raid israeliano.

Niente prolungamento della tregua. Dopo il cessate il fuoco di 12 ore nella giornata di sabato 26 luglio, partito alle 8 ora locale (le 7 in Italia), il governo di Tel Aviv ha approvato un prolungamento di ulteriori 4 ore per estendere il break alle ostilità fino alla mezzanotte (le 23 ora italiana), ma Hamas, in un primo momento favorevole, ha poi firiutato l'accordo.
L'organizzazione palestinese che controlla la Striscia ha rotto la tregua e scaduto il primo cessate il fuoco, ha preferito riprendere a sparare contro lo Stato ebraico.
HAMAS RIVENDICA IL LANCIO 7 DI RAZZI SU ISRAELE. Il portavoce di Hamas a Gaza Abu Zuhri ha detto che non c'è accordo sull'estensione dello stop umanitario invocata anche dalla diplomazia internazionale. Le brigate Ezzedine al Qassam, braccio armato di Hamas, hanno poi rivendicato il lancio di almeno 2 razzi contro Tel Aviv - dove 3 mila israeliani stanno manifestando proprio contro l'offensiva del loro governo a Gaza - e 5 contro Nachal Oz a Sud.
MORTI 1.000 PALESTINESI E 40 SOLDATI ISRAELIANI. Intanto almeno 81 corpi sono stati recuperati sotto le macerie in diversi quartieri di Gaza nelle ultime ore: la tregua ha permesso ai soccorritori di scavare sotto le case crollate.
In 18 giorni di combattimenti con Hamas nella Striscia sono morti circa 1.000 palestinesi, tra cui molti civili e bambini.
Con la morte di altri cinque soldati durante i combattimenti, come resono noto da fonti di Tel Aviv, il bilancio dei militari israeliani uccisi dall'inizio degli attacchi ha invece toccato le 40 unità.
TEL AVIV: «PROSEGUE LA CACCIA AI TUNNEL». «I civili di Gaza ai quali è stato chiesto di lasciare le proprie case dovranno astenersi dal farvi ritorno e l'esercito risponderà se i terroristi tenteranno durante questo periodo di approfittarne per attaccare i soldati o sparare su civili israeliani», aveva precisato Israele prima di dare inizio al cessate il fuoco. «Durante la tregua», era stato però chiarito nella nota, «le attività operative per localizzare e neutralizzare i tunnel della Striscia di Gaza proseguiranno».
ANCORA VITTIME PRIMA DEL «CESSATE IL FUOCO». Intanto dello stop al fuoco comunque otto palestinesi, tra cui quattro bambini, sono stati uccisi durante un raid aereo israeliano a Khan Younes, a Sud della Striscia, come hanno riferito i soccorritori e una ventina di persone sono rimaste ferite nell'attacco.
KERRY A PARIGI. Il segretario di Stato americano John Kerry è intanto arrivato a Parigi, dove nella mattinata di sabato 26 luglio si è svolta una riunione internazionale sulla situazione in Medio Oriente assieme ai ministri degli Esteri dei principali Paesi coinvolti.
Nella capitale francese è intervenuto anche il ministro degli Esteri italiano Federica Mogherini, che ha posto come priorità quella di «fermare la perdita di vite umane».

Il liveblogging

21.27 - HAMAS RIVENDICA IL LANCIO DI 7 RAZZI SU ISRAELE. Hamas ha rivendicato, in un comunicato, il lancio di sette razzi su Israele, di cui due verso Tel Aviv e ha di fatto respinto il prolungamento della tregua umanitaria nella Striscia di Gaza, proposto da Israele per altre quattro ore.

20.57 - SIRENE DI ALLARME A ISRAELE: ALTRI RAZZI DA HAMAS. Sirene d'allarme sono risuonate per due volte nella parte Sud e centrale di Israele dove secondo il portavoce militare sono caduti tre razzi senza provocare vittime.

20.53 - HAMAS RESPINGE L'ESTENSIONE DELLA TREGUA. Il portavoce di Hamas a Gaza Abu Zuhri, citato da media israeliani, ha detto che non c'è accordo sull'estensione di quattro ore del cessate il fuoco umanitario.

19.23 - COLPI DI MORTAIO SU ISRAELE DOPO L'ESTENSIONE DELLA TREGUA. Le sirene d'allarme sono risuonate nel sud del Paese, dopo che Israele ha accettato di estendere la tregua. Quattro colpi di mortaio, dicono i media, sono esplosi, in aree aperte nelle comunità d'Israele a ridosso della Striscia di Gaza.

19.15. VIA LIBERA ALL'ESTENSIONE DELLA TREGUA FINO ALLE 24 DEL 26 LUGLIO. I ministri del governo israeliano hanno ufficialmente approvato l'estensione della tregua umanitaria a Gaza di quattro ore, dunque fino alla mezzanotte (locale) del 26 luglio. Lo dicono i media israeliani. Attorno alle ore 20.30 è previsto poi che si riunisca anche il Gabinetto di sicurezza.

17.25- ESTENSIONE DELLA TREGUA, ISRAELE FAVOREVOLE. I ministri del governo israeliano stanno approvando l'estensione della tregua umanitaria a Gaza fino alla mezzanotte (locale) del 26 luglio. Lo dicono i media israeliani. Nella serata è prevista una riunone del Gabinetto di sicurezza.

16.54 - APPELLO INTERNAZIONALE AL PROLUMGAMENTO DELLA TREGUA PER 24 ORE. I ministri degli Esteri di Francia, Usa, Italia, Qatar, Turchia, Germania ed altri Paesi, a Parigi per un minivertice, hanno lanciato un appello affinché l'accordo sul cessate il fuoco tra Israele e Hamas, che scade alle 20:00 locali, sia prolungato per «24 ore rinnovabili»: è quanto ha detto il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius.

15.04 . DONNA INCINTA MUORE SOTTO LE BOMBE, BIMBA SOPRAVVIVE. Desta commozione a Gaza, e viene indicata come un messaggio di speranza, la vicenda di una giovane madre morta sotto le bombe mentre era al nono mese di gravidanza. I medici palestinesi sono riusciti a far nascere la bimba e a tenerla in vita.

14.31 - GAZA, UCCISI DUE OPERATORI DELLA MEZZALUNA ROSSA. Due operatori sanitari d'emergenza della Mezzaluna Rossa sono stati uccisi e tre feriti, di cui uno gravemente, durante l'attacco di ieri contro le ambulanze e i soccorritori della Mezzaluna Rossa Palestinese a Beit Hanoun e Khuzaaha. Lo rende noto il vicepresidente della Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e presidente nazionale della croce Rossa Italiana, Francesco Rocca, che condanna duramente gli attacchi, 'contrari al diritto internazionale umanitario'.

14.27 - SALE A 1.000 IL BILANCIO DELLE VITTIME PALESTINESI. Sale a 1000 il bilancio delle vittime palestinesi dall'inizio dell'inizio dell'operazione israeliana. Lo rende noto il quotidiano Haaretz.

14.07 - MOGHERINI: FERMARE PERDITA VITE UMANE. «Ora la priorità è fermare la perdita di vite umane». Così il ministro degli Esteri, Federica Mogherini, da Parigi su Gaza. L'incontro «è stato molto utile per fare il punto della situazione e coordinare gli sforzi per giungere a un'estensione del cessate il fuoco» ha aggiunto il sottolineando che dovrà essere «sostenibile nel lungo periodo».

14.02 - FABIUS: ESTENSIONE TREGUA UMANITARIA. «È stata una riunione positiva. Qui siamo tutti per un'estensione del cessate il fuoco a Gaza»: lo ha detto il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius al termine della riunione con sette omologhi, tra cui Federica Mogherini, a Parigi.

13.38 - IL BILANCIO TOTALE SALE A 985 MORTI. Continua a crescere il numero di cadaveri, molti già in stato di decomposizione, recuperati dalle macerie di Gaza: il bilancio sale a 85, che porta a 985 morti, secondo le fonti mediche palestinesi, il numero complessivo delle vittime dall'inizio dell'offensiva israeliana.

11.50 - RECUPERATI 76 CADAVERI. Sale a 76 il numero di cadaveri recuperati in varie zone della Striscia di Gaza dopo l'inizio della tregua di 12 ore. Lo riferiscono i servizi medici palestinesi citati da Al Arabiya.

11.17 - MOGHERINI E KERRY AL VERTICE DI PARIGI. Mini-vertice a Parigi su Gaza. Il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius, ha ricevuto al Quai d'Orsay sette omologhi per tentare di creare una tregua duratura a Gaza. Presenti alla riunione anche il ministro degli Esteri, Federica Mogherini, e il segretario di Stato Usa, John Kerry.

10.30 - RECUPERATI 40 CORPI. Almeno 40 corpi sono stati recuperati sotto le macerie in diversi quartieri di Gaza, dopo l'entrata in vigore della tregua di 12 ore che ha permesso ai soccorritori di scavare sotto le case crollate. Lo riferisce l'agenzia Maan, che porta il bilancio delle vittime a oltre 940, precisando che nel raid a Khan Younis prima della tregua i morti sono 20.

7.46 - ENTRA IN VIGORE TREGUA DI 12 ORE. È entrata in vigore dalle 7 di questa mattina (le 8 ora locale) la tregua umanitaria di 12 ore concordata tra Israele e Hamas nella Striscia di Gaza, dove, in 18 giorni di combattimenti, sono morti circa 880 palestinesi, tra cui molti civili e bambini, e 37 soldati israeliani. Il segretario di Stato americano John Kerry è intanto arrivato a Parigi, dove questa mattina alle 11 parteciperà a una riunione internazionale sulla situazione a Gaza insieme ai ministri degli Esteri dei principali Paesi coinvolti.

Correlati

Potresti esserti perso