Viareggio Maltempo 140726164025
EMERGENZA 26 Luglio Lug 2014 1645 26 luglio 2014

Maltempo: forti nubifragi in Toscana e Veneto

Liguria allagata. Tromba d'aria in Versilia. Danni a Vicenza e Padova.

  • ...

Viareggio sott'acqua per il nubifragio che si è abbattuto sulla Versilia il 26 luglio.

Violenti nubifragi si sono abbattuti nella notte tra venerdì 25 e sabato 26 luglio su Veneto, Liguria e Toscana.
Mentre la situazione è critica a Milano per l'ennesima esondazione del Seveso, tempeste d'acqua hanno provocato allagamenti e i fulmini hanno mandato in tilt centrali elettriche tra Chiavari e Sestri Levante.
Una tromba d'aria ha imperversato sulle coste della Versilia.
Forti precipitazioni hanno colpito la mattina di sabato 26 luglio l'Alto mantovano provocando allagamenti di strade e scantinati.
A Vicenza e Padova le precipitazioni, le raffiche di vento e i fulmini hanno provocato danni alle abitazioni e causato la caduta di alberi sulle sedi stradali.

Liguria, centraline elettriche paralizzate a Chiavari e Sestri Levante

Una decina gli interventi dei vigili del fuoco tra Chiavari e Sestri Levante per allagamenti vari. Sono rimasti chiusi i sottopassi a Chiavari ed è stata messa in sicurezza una grondaia pericolante a Santa Giulia. Alcune piccole imbarcazioni alla foce del Rupinaro sono semi affondate. Centraline elettriche saltate un po' ovunque per i fulmini.
FULMINI E PIOGGIA FINO ALLE CINQUE TERRE. Dalle 3 della notte violenti temporali hanno percorso tutto il settore centro orientale del mar Ligure, con intense fulminazioni e forti piogge lungo tutta la costa, dal Monte di Portofino, dove sono caduti 70 millimetri totali, fino alle Cinque Terre (più di 60 mm a Framura e Monterosso, superati i 100 mm a Levanto), estendendosi poi sulla Val di Vara (135 mm cumulati a Padivarma). Forti temporali anche a Sestri Levante (54 mm), Chiavari e S. Margherita (40 mm). La striscia temporalesca si sta muovendo verso est ed interessa attualmente ancora lo spezzino.

Toscana, Viareggio paralizzata dalla grandine

Allagamenti in scantinati e negozi per un violento nubifragio si è abbattuto in Versilia accompagnato dalla grandine. Un grosso ramo di un albero è caduto sulla via Aurelia. A Viareggio il traffico è bloccato. Tutte le squadre dei vigili del fuoco sono fuori e una in rinforzo è arrivata da Carrara. Passeggiata e strade allagate.
TROMBA D'ARIA A MARINA DI PIETRASANTA. Tromba d'aria nella zona di Marina di Pietrasanta dove ombrelloni e tende di alcuni bagni sono volati in aria a causa del vortice di vento misto ad acqua che si è abbattuto nella tarda mattinata. Spavento in spiaggia da parte dei bagnanti che comunque avevano trovato riparo. Numerose le chiamate al centralino dei vigili del fuoco per interventi di rimozione dei rami caduti e per cercare di liberare scantinati dall'acqua. Diversi cittadini hanno provveduto anche da soli a liberare i tombini ostruiti dalle carte e che hanno provocato allagamenti in alcune strade.

Lombardia, fino a 170 mm d'acqua nell'Alto Mantovano

Decine gli interventi per l'emergenza maltempo anche nell'Alto Mantovano. I comuni più colpiti sono quelli di Goito, Guidizzolo, Castel Goffredo, Piubega e Castiglione delle Stiviere. In poche ore sono caduti dai 90 ai 170 millimetri di pioggia. Interrotta la strada provinciale Castiglione-Solferino, lungo la quale il centro della frazione castiglionese di Gozzolina è completamente allagato. Non si registrano feriti, ma ovunque i danni sono ingenti. Nelle campagne i fossi sono esondati e le colture per buona parte compromesse. Nubifragi anche nel basso mantovano, ma con intensità minore.

Veneto, alberi abbattuti e danni alle abitazioni a Vicenza e Padova

L'estate non vuol saperne di mostrarsi in Veneto, anche oggi spazzato da temporali, nubifragi e una 'pioggia' di fulmini che tra Padova e Vicenza ha abbattuto alberi e danneggiato abitazioni. I vigili del fuoco sono stati subissati da richieste di intervento, per allagamenti di garage e piani bassi delle case e per piante spezzate dal vento e dalle saette. Sul fronte idrogeologico i maggiori timori riguardano l'Alto Vicentino, dove già nei giorni scorsi si erano registrate frane e smottamenti. Un forte temporale ha colpito Padova, provocando allagamenti e la caduta di numerose piante. Un fulmine ha centrato un grosso cedro del Libano nel giardino di un'abitazione, ed i grossi rami cadendo al suolo hanno distrutto una pensilina in cemento, danneggiando inoltre il tetto della casa. Un altro fulmine ha centrato una casa a Cogollo del Cengio, nel vicentino, provocando un incendio poi domato dai vigili del fuoco. In entrambi i casi i residenti non hanno riportato conseguenze.

Allagamenti nelle Marche, esonda il torrente a Marotta

Allagamenti, garage e scantinati invasi dall'acqua nelle Marche, con danni significativi a Senigallia e Marotta, per l'esondazione di un torrente. Alcune persone hanno perso le auto, sommerse dall'acqua e dal fango, anche se fino a questo momento non è possibile fare una stima dei danni. A Senigallia, la città pesantemente colpita dall'alluvione del 3 maggio scorso, i vigili del fuoco hanno chiuso alcuni ponti allagati.
INTERVENTI DI PROSCIUGAMENTO IN VALLESINA. Una tromba d'aria si è abbattuta su Jesi, in località Minonna, mentre allagamenti e danni sono segnalati in tutta la Vallesina e lungo il tratto di costa compreso fra Marotta, Ponte Rio e Fano (una quarantina gli interventi di prosciugamento). Nell'entroterra sono stati particolarmente colpiti i centri di Monte San Vito, Monsano, Filottrano e Chiaravalle: qui è stato aperto il Centro operativo comunale. La Protezione civile regionale ha inviato sul posto varie squadre di volontari in supporto ai vigili del fuoco. Allagamenti si registrano anche lungo la Ss 16, con rallentamenti del traffico. A Senigallia sono stati temporaneamente chiusi al traffico i sottopassaggi ferroviari, poi riaperti.

Correlati

Potresti esserti perso