Riso Africano 140727190356
STUDIO 27 Luglio Lug 2014 1858 27 luglio 2014

Scienza, nel Dna del riso africano geni contro la siccità

Resiste meglio alla mancanza d'acqua.

  • ...

Piante di riso africano.

Nel Dna del riso africano ci sarebbe l'arma segreta per sconfiggere la siccità. Uuna varietà di riso completamente diversa rispetto a quella asiatica, le cui specificità genetiche sono state rintracciate da uno studio dell'Università dell'Arizona che ha convolto anche l'Italia, attraverso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa.
SOPPORTA MEGLIO LO STRESS. Rispetto al suo 'parente' asiatico (Oryza sativa), il riso africano (Oryza glaberrima) è meglio adattato a condizioni di stress, come quelle causate da siccità e suolo acido. Averne analizzato il Dna significa ricostruire la storia della coltivazione di questa pianta, importantissima per l'alimentazione, e poter finalmente capire come è riuscita ad adattarsi ad ambienti estremamente difficili.
DESERTI COLTIVABILI? In futuro, grazie a ulteriori ricerche, potrebbero essere rese coltivabili anche le zone aride e perfino i deserti. «Si stima che la popolazione del pianeta raggiungerà i nove miliardi di persone nel 2050», ha osservato Andrea Zuccolo, ricercatore della Scuola Superiore Sant'Anna che ha contribuito alla ricerca insieme a Rosa Maria Cossu, ed è «sempre più pressante la necessità di una seconda rivoluzione verde». Per i ricercatori la scommessa è identificare tutti i geni che rendono il riso resistente allo stress, e riuscire a utilizzarli per ottenere raccolti più abbondanti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso