Maltempo Marche 140504120556
MALTEMPO 30 Luglio Lug 2014 0737 30 luglio 2014

Senigallia, evacuazioni per allerta alluvione

Forti piogge, piena del Misa. Allarme rientrato dopo alcune ore.

  • ...

Senigallia (Ancona): gli ingenti danni causati dall'alluvione (4 maggio 2014).

È tornato per qualche ora l'allarme alluvione a Senigallia, nelle Marche, come il 3 maggio scorso. La piena del Misa, dovuta alle fortissime piogge della notte fra il 29 e 30 luglio, ha fatto scattare alle 4 il piano di evacuazione a Molino Marazzana, coordinato dal Coc. Un centro di accoglienza è stato aperto ed è stato consigliato ai residenti di salire ai piani alti delle abitazioni.
FRANA SU UNA STRADA. Nelle stesse ore sono entrati in funzione anche il Centro operativo comunale di Fano e la Sala operativa integrata della Provincia di Ancona, dove per ore ha destato preoccupazione il livello raggiunto dal fiume Cesano, con piccole esondazioni di torrenti. Fra Poggio San Marcello e Montecarotto una grossa frana ha ostruito una strada a forte scorrimento, per fortuna senza coinvolgere auto in transito.
LIVELLI ALTI DEL MISA. La situazione è poi tornata alla normalità e l'allarme è rientrato, anche se in varie zone della regione si segnalano allagamenti e smottamenti. Il Coc è stato disattivato, pronto a riaprire immediatamente nel caso di una nuova forte perturbazione. I livelli del Misa sono ancora alti e, anche se è tornato il sole, ci vorrà qualche ora prima di dichiarare cessata la fase di monitoraggio. Allagamenti si registrano in varie zone della città, e forti mareggiate hanno eroso le spiagge del litorale sud. L'avviso di condizioni meteo avverse resta valido fino alla serata del 30 luglio.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso