Lorenzo Mauro Zaratta 140731183859
DOLORE 31 Luglio Lug 2014 0800 31 luglio 2014

Taranto, bimbo morto di tumore: l'ira della Rete

«Era un guerriero della nostra terra».

  • ...

Il piccolo Lorenzo Zaratta in braccio al papà Mauro.

Una serie infinita di reazioni commosse e al tempo stesso sdegnate per la grave situazione dell'inquinamento a Taranto sul web per commentare la morte di Lorenzo Zaratta, il bimbo di cinque anni che si è spento il 30 luglio per un tumore al cervello.
Suo padre Mauro nell'agosto del 2012 salì sul palco nel corso di una manifestazione contro le emissioni del Siderurgico e l'inquinamento a Taranto per raccontare il calvario del figlio e della sua famiglia.
TANTA TRISTEZZA E RABBIA. «Lollo», ha scritto su Facebook Rosella Balestra, del comitato 'Donne per Taranto', «era un guerriero, un piccolo guerriero della nostra terra, una terra che gli aveva regalato appena nato un destino ingiusto. Tristezza e rabbia per non aver protetto i figli di questa nostra terra, diventata matrigna e crudele. Il tempo è limitato e tu ce lo hai dimostrato... Dacci la forza per non arrenderci e proteggere ogni bambino».
IMMENSO DOLORE. In un momento come questo, ha sottolineato Giuseppe sulla bacheca di Mauro Zaratta, «non bastano mille parole per descrivere tutto il dolore che si prova. Sappiate che Lollo è un campione e da lassù ci guarderà e ci proteggerà». Soltanto «un commento», ha osservato Marina, «tra la commozione: lottare nel vero senso della parola per questi nostri figli».

Correlati

Potresti esserti perso