Parigi Eliseo 131226130313
ARTE 5 Agosto Ago 2014 0050 05 agosto 2014

Eliseo, arredi spariti venduti su eBay

Creato catalogo per gli oggetti smarriti.

  • ...

Parigi: l'Eliseo è la residenza ufficiale del presidente della Francia.

Dall'Eliseo a eBay: sono stati ritrovati sulla celebre piattaforma di vendite online alcuni pezzi di mobilio misteriosamente scomparsi dal palazzo presidenziale della Francia, il cui attuale inquilino è il socialista François Hollande.
Dopo l'allarme lanciato dalla Corte dei Conti francese, il ministero dell'Interno d'oltralpe è partito alla caccia di tutti quegli oggetti che via via, negli anni, sono andati sparendo dall'Eliseo.
Secondo il calcolo dei Saggi, si tratta di 32 opere e 625 elementi di arredo prestati alla presidenza della Repubblica da diversi musei e dal Mobilier National, l'organismo che ha la missione di arredare gli edifici ufficiali della Republique, come ministeri e palazzi, a cui presta oggetti delle sue collezioni.
RITROVATI PIATTI SCOMPARSI. Secondo Le Figaro, per il momento, gli esperti del ministero hanno individuato su eBay, solo alcuni piatti della manifattura di Sèvres. «Un addetto militare, che aveva quell'incarico negli Anni 50», ha precisato Le Figaro, «aveva infatti preso l'abitudine di offrirli agli amici. Cinquant'anni dopo sono dunque tornati in superficie», anche se si ignora il prezzo a cui quelle preziose porcellane sono state vendute.
Dopo le pressioni del ministero della Cultura, le autorità transalpine devono da ora in poi denunciare il mobilio presidenziale e inserire gli oggetti scomparsi in un catalogo nominato 'Sherlock'. Una misura che si spera possa contribuire a proteggere il patrimonio di Stato.
MOBILI DANNEGGIATI DAI CANI DI SARKOZY. Hanno fatto scalpore anche le indiscrezioni di Mediapart, secondo cui, i cani dell'ex presidente, Nicolas Sarkozy, hanno danneggiato alcuni pezzi del mobilio storico dell'Eliseo, con tanto di pipì sui divani e poltrone graffiate. In particolare, nel maggio 2012, alla fine del mandato presidenziale di Sarkozy, il Mobilier national è stato incaricato del restauro di diversi arredi del Salon d'Argent danneggiati dalle zampe dei tre cani, Toumi, il chihuahua, Clara, il labrador, e Dumbledor, il terrier.
In questo salone Napoleone firmò l'atto di abdicazione dopo la sconfitta di Waterloo e il presidente Felix Faure morì di crisi cardiaca nelle braccia della sua amante.
L'EX PRESIDENTE NON DEVE PAGARE. Secondo Mediapart, i braccioli di meridiane e poltrone, caratterizzate dalla particolare forma a becco, sono quelli che più hanno risentito dell'attacco dei cani di Sarkò. Il costo delle riparazioni dei mobili storici arriva, secondo il sito, a 6.600 euro, che si aggiungono alle ore di lavoro del Mobilier national. Sarkozy non sarebbe stato chiamato a contribuire al pagamento delle spese di restauro. Mediapart aveva inoltre riferito che anche un prezioso divano del ministero dell'Interno era arrivato alla sezione restauro del Mobilier national intriso di pipì di cane e ricoperto di peli.

Correlati

Potresti esserti perso