Latorre Girone 131128181031
GIUSTIZIA 4 Agosto Ago 2014 0804 04 agosto 2014

Marò, rinnovate garanzie di libertà provvisoria

La decisione presa nel corso di una breve udienza: valgono 2 anni.

  • ...

I marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre.

La Corte suprema indiana ha autorizzato il rinnovo delle garanzie bancarie legate alla libertà provvisoria dietro cauzione dei fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.
Tali garanzie, si è appreso, hanno la validità di due anni, mentre la libertà su cauzione è a tempo indeterminato. La decisione è stata presa in una breve udienza da un tribunale composto dal presidente R.M.Lodha e da altri due giudici.
DEPOSITATI IN BANCA. I due titoli di garanzia bancaria, del valore ciascuno di 10 milioni di rupie (all'epoca equivalenti a 143 mila euro), erano stati depositati in una banca di Kochi, in Kerala, il 2 giugno del 2012. In quel giorno Latorre e Girone hanno lasciato il luogo di detenzione costituito in una scuola della città. La decisione della Corte ha fatto seguito a una richiesta dei legali dei marò, che ha permesso così il rinnovo delle garanzie scadute e il loro trasferimento a New Delhi, luogo dove i due militari italiani sono sotto la custodia del massimo tribunale indiano, che il 18 gennaio 2013 ha spostato la competenza del caso dal Kerala allo Stato indiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati