Motore Microonde 140804203035
SCIENZA 5 Agosto Ago 2014 1000 05 agosto 2014

Nasa, il motore inesauribile a microonde

Ecco il Cannae drive, propulsore che sfrutta l'elettricità.

  • ...

L'Electro-magnetic Drive conosciuto come Emdrive.

Un nuovo motore completamente green firmato dalla Nasa per i futuri viaggi nello spazio.
A rivoluzionare le passeggiate fuori dalla Terra potrebbe essere l'agenzia Usa che ha pubblicato un documento in cui ha confermato di aver trovato il modo di ottenere da un motore alcune spinte senza l'utilizzo di un propellente.
In pratica gli ingegneri della Nasa hanno rivoluzionato la più classica delle leggi della dinamica secondo cui ogni azione deve avere reazione uguale e contraria.
TAGLIARE IL CARBURANTE. Spedire nello spazio i veicoli tradizionali, d'altra parte, significa una grande spesa per imbarcare carburante: si deve utilizzare il combustibile sia per farlo arrivare in orbita sia per farlo muovere in assenza di gravità.
Il sistema è collaudato e funziona, ma è molto costoso e poco green. E in tempi di spending review, così come di tutela per l'ambiente, alla Nasa potrebbero essere riusciti a trovare una soluzione.
IL MOTORE CANNAE DRIVE. A riferire la scoperta è stato il quotidiano britannico The Independent, secondo cui gli ingegneri Usa hanno già testato il motore chiamato Cannae Drive: il nome, come ha spiegato lo scienziato Guido Fetta, prende spunto dalla Battaglia di Canne, uno dei principali episodi della seconda guerra romano-punica in cui l'esercito di Cartagine di Annibale, numericamente inferiore ai romani, riuscì ad avere la meglio dei nemici. Anche se altri sostengono che sia un riferimento alla battuta di Scotty, personaggio della serie Star Trek che ripeteva: «Ye cannae change the laws of physics».
SPINTE CON LE MICROONDE. Si tratta di una macchina che usa l'elettricità per generare microonde che rimbalzando all'interno di un contenitore creano una differente pressione di radiazione che si traduce in spinta direzionale.
Ovviamente che il motore possa arrivare a spostare un razzo è ancora fantasia, visto che i test hanno dimostrato che si possono produrre tra i 30 e i 50 micronewton di spinta. Per capirsi tra lo 0,00003 e lo 0,00005% della forza esercitata verso il basso da un iPhone quando lo si tiene in mano.
IL PRECEDENTE DEI CINESI. In realtà, il risultato Usa è appena un millesimo della spinta già prodotta dai cinesi attraverso un'invenzione conosciuta come Emdrive (Electro-magnetic Drive). Anche in questo caso si tratta di un altro propulsore, progettato dallo scienziato britannico Roger Shawyer e che viene sviluppato da metà degli Anni Duemila.
L'EmDrive è un contenitore a forma di cono senza la punta: al suo interno sono emesse microonde che rimbalzano sulle pareti e, secondo la teoria di Shawyer, il sistema crea un piccolo differenziale di potenziale che lo spinge nella direzione della parte più larga del cono.
ALLA NASA SONO CAUTI. Nonostante i primi risultati incoraggianti, sono ancora tanti quelli che guardano con scetticismo a questa tecnologia. Ecco perché la Nasa sembra essere cauta. Anche nei commenti degli esperimenti.
«I primi test indicano che la cavità di microonde produce una forza che non è attribuibile a qualsiasi fenomeno elettromagnetico classico e che si può potenzialmente dimostrare come un'interazione con il vuoto quantistico».
VERSO UNA NUOVA ERA? Questo vuoto è la dimensione dell'Universo che rappresenta lo stato fisicamente energetico più basso possibile. E che secondo i fisici sarebbe all'origine dell'energia oscura.
Gli esperimenti hanno dimostrato che le unità 'impossibili' funzionano, anche se sono molti gli errori che si possono commettere nel ricreare il vuoto fisico.
L'interessamento della Nasa, tuttavia, suggerisce che l'argomento è ormai d'interesse degli scienziati. Magari non ci sarà la rivoluzione, ma se i tecnici Usa dovessero avere successo, allora si aprirebbe una nuova era nei viaggi spaziali.

Correlati

Potresti esserti perso