SCIENZA 6 Agosto Ago 2014 1056 06 agosto 2014

Rosetta, la sonda dell'Esa incontra la cometa

L'incontro con la cometa dopo 10 anni nello spazio.

  • ...

Dopo aver attraversato per 10 anni il sistema solare rimbalzando per 6 milioni di chilometri tra la Terra e Marte, il 6 agosto 2014 la sonda Rosetta dell'Agenzia spaziale europea (Esa) ha incontrato la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.
È una prima volta assoluta nella storia delle esplorazioni spaziali, un record anche per l'Italia, che ha contribuito alla missione attraverso l'Agenzia spaziale italiana (Asi) e l'industria Thales Alenia Space.

Watch live streaming video from eurospaceagency at livestream.com

Rosetta si avvicinerà progressivamente alla cometa, tanto da raggiungere una distanza di appena 10 chilometri a settembre.
Ai primi di novembre, quando arriverà alla distanza di 5 chilometri, la sonda rilascerà un veicolo sulla sua superficie, destinato a perforarla con un trapano progettato e costruito in Italia, dal Politecnico di Milano, per scoprire di quali materiali sia composta.
L'AIUTO DELL'ITALIA. Tutti gli strumenti di Rosetta sono già in funzione, compresi gli italiani Virtis (Visual InfraRed and Thermal Imaging Spectrometer) sotto la responsabilità scientifica dell'Istituto di Astrofisica e Planetologia dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Iaps-Inaf), la camera Wac (Wide Angle Camera) di Osiris (Optical Spectroscopic and Infrared Remote Imaging System) sotto la responsabilità scientifica dell'Università di Padova, e Giada (Grain Impact Analyser and Dust Accumulator) sotto la responsabilità scientifica dell'Università Parthenope.

Correlati

Potresti esserti perso