PAURA 6 Agosto Ago 2014 1705 06 agosto 2014

Siria, irreperibili due cooperanti italiane

Le ragazze sono state rapite da criminali comuni.

  • ...

Le due volontarie italiane scomparse in Siria.

Due volontarie italiane, Vanessa Marzullo di Brembate (Bergamo) e Greta Ramelli di Besozzo (Varese), sono state sequestrate da alcuni giorni in Siria, vicino ad Aleppo, dove si trovavano da fine luglio.
A quanto si è appreso, le due ragazze, che sarebbero state avvicinate da uomini armati, forse criminali comuni, facevano parte del Progetto Horryaty.
Sempre secondo alcune ricostruzioni, le due sarebbero entrate in Siria con un carico di medicinali il 28 luglio. Il 31 il presunto rapimento da parte di miliziani che avrebbero circondato la loro abitazione.
CONFERMA DELLA FARNESINA. La Farnesina ha subito confermato «la notizia della irreperibilità di due cittadine italiane sulla quale sin da subito stanno lavorando l'Unità di crisi e la nostra intelligence».
Il ministero ha attivato «immediatamente tutti i canali informativi e di ricerca per i necessari accertamenti. Le due cittadine si trovavano ad Aleppo per seguire progetti umanitari nel settore sanitario e idrico. L'Unità di crisi ha già preso contatto con le famiglie che vengono tenute costantemente informate sugli sviluppi del caso», ha riferito la Farnesina.

Correlati

Potresti esserti perso