Ebola Paura Europa 140730162624
ALLARME 8 Agosto Ago 2014 0920 08 agosto 2014

Ebola: è emergenza internazionale

Parole dell'organo mondiale della Sanità.

  • ...

L'epidemia di Ebola in corso in Africa occidentale è una «emergenza di salute pubblica di livello internazionale». Lo ha deciso il comitato di emergenza istituito dall'Oms, che ha dato l'annuncio durante una conferenza stampa a Ginevra, poco dopo l'annuncio degli Usa che hanno deciso di alzare l'allerta a livello 1, sconsigliando ai cittadini di recarsi in Liberia e parlando di «diffusione inevitabile». Lo status prevede misure aggiuntive di contenimento.
Il pericolo di contagio in Ue resta comunque limitato: «Voglio rassicurare i cittadini europei, il rischio che l'Ebola arrivi su territorio europeo è estremamente basso», ha detto il commissario alla salute Tonio Borg in una nota. Inoltre, «la Ue ha uno standard sanitario, anche sulla prevenzione, molto elevato». E comunque, «nell'improbabile caso che il contagio arrivi, l'Europa è pronta».
STESSA ALLERTA PER LA SUINA. In passato lo status era stato utilizzato solo per la pandemia di influenza H1N1, la cosiddetta suin', e poche settimane fa per la polio.
«L'epidemia di Ebola in Africa occidentale costituisce un evento straordinario, e un rischio di salute pubblica per gli altri Stati», hanno spiegato gli esperti del comitato, che si è riunito per due giorni, «le possibili conseguenze di un'ulteriore espansione sono particolarmente serie e una risposta internazionale è necessaria. È parere unanime del comitato che siano soddisfatti i criteri per dichiararla emergenza internazionale di salute pubblica».
«UNA MALATTIA CHE SI PUÒ FERMARE». L'epidemia in Africa è «la peggiore che si sia avuta in almeno 40 anni», ha detto il segretario generale dell'Oms Margaret Chan.
«Ci sono le condizioni per dichiarare l'epidemia un'emergenza di salute pubblica internazionale. Uno sforzo coordinato a livello internazionale è indispensabile per fermare la diffusione del virus».
La buona notizia è che l'Ebola «non è una malattia misteriosa, si può fermare. Si trasmette solo col contatto fisico, non come l'influenza», ha spiegato Keiji Fukuda, vicesegretario dell'Oms. «Abbiamo preparato raccomandazioni sia per gli stati affetti che per quelli che ancora non lo sono. La prima è che tutti i Paesi in cui c'è trasmissione del virus dichiarino lo stato di emergenza nazionale».

Correlati

Potresti esserti perso