Clerici 140809192351
SU FACEBOOK 9 Agosto Ago 2014 1922 09 agosto 2014

Italiane rapite, Clerici: «In Siria per farsi selfie»

L'assessore Fi di Varese: «Il riscatto? Lo paghino i genitori».

  • ...

Stefano Clerici, assessore di Varese.

Il rapimento delle due cooperanti italiane in Siria Vanessa Marzullo e Greta Ramelli continua a suscitare polemiche. L'ultimo affondo verso le due ragazze è arrivato dall'assessore alla alla tutela ambientale di Varese, Stefano Clerici. «Ora mi chiedo: per le due sprovvedute (sarò diplomatico) partite per farsi i selfie tra i ribelli siriani è giusto che si mobiliti la diplomazia internazionale? Si, per carità. Ma che addirittura si ipotizzi il pagamento di un riscatto a spese nostre? Io lo farei eventualmente pagare ai loro ancor più sprovveduti genitori», ha scritto su Facebook Clerici, ex An e Pdl e oggi di Forza Italia.



«GIOCHINO CON LE BARBIE». «Umanamente mi dispiace, per carità», ha continuato Clerici, «ma con la guerra non si scherza e da bambine è bene che non si giochi alle 'piccole umanitarie', ma con le barbie. Perché se parti con l'incosciente presunzione di risolvere un problema e poi, paradossalmente, il problema diventi tu, non può essere la collettività a pagarne il prezzo».
«Ora speriamo», ha concluso su Facebook l'assessore, «solo che tornino sane e salve a casa, che imparino la lezione e che tacciano, perché l'idea che due ragazzine siano in mano a dei terroristi islamici senza alcuno scrupolo mi fa gelare il sangue nelle vene».

Correlati

Potresti esserti perso