Virus Ebola 140804185629
ALLARMISMI 10 Agosto Ago 2014 1200 10 agosto 2014

Ebola, le notizie infondate preoccupano il governo

Maxi risarcimento chiesto da Lampedusa.

  • ...

Il dottor Kent Brantly in una clinica per il trattamento dell'Ebola a Foya, Liberia.

Non ci stanno le associazioni del territorio di Lampedusa e Linosa e sono pronte a chiedere un risarcimento di 10 milioni di euro. La bufala diffusa sui social network, secondo cui si sono registrati casi di ebola sull'isola, avrebbe determinato - secondo le associazioni - un flusso di disdette. Così da mettere a dura prova l'economia turistica dell'isola.
LA BUFALA VIRALE. La falsa notizia circolata su Facebook aveva avuto 26 mila condivisioni e un'immediata reazione turistica negativa. Da qui la decisione da parte delle associazioni di spostare la vicenda nelle aule di tribunale.
«A fronte di una popolazione che da più di un decennio si è spesa in termini di accoglienza e solidarietà dinanzi al gravissimo flusso migratorio, c'è un'identificazione degli aspetti negativi del fenomeno con l'isola di Lampedusa e Linosa. L'ennesima bufala che ha trovato un'irresponsabile cassa di risonanza sui social network rappresenta l'ennesimo attentato alla fragile economia di questo territorio già provato», ha dichiarato il presidente della Federalberghi isole Pelagie Giovanni Damiano Lombardo.
LA DIFFUSIONE DI FALSI ALLARMI. La diffusione di falsi allarmi riguardanti l'ebola ha ricevuto attenzione anche da parte delle istituzioni. Così il ministero della Salute ha deciso di diffondere una nota: «Tutte le strutture sanitarie di frontiera e di ricovero continuano a vigilare costantemente pur nella consapevolezza che la situazione per quanto riguarda l'Italia e l'Europa resta assolutamente sotto controllo».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso