Marina Camerota Cilento 140811150103
IMMERSIONI FATALI 11 Agosto Ago 2014 1457 11 agosto 2014

Cilento, muore un sub per malore improvviso

Aveva 59 anni, era esperto di mare. A Capri un altro caso di embolia.

  • ...

Marina di Camerota, nel Cilento.

Un sub - Giancarlo Parlati, 59 anni - è morto nelle acque di Marina di Camerota (Salerno), nel Cilento, durante un'immersione con un amico.
ZONA NON IMPEGNATIVA. La disgrazia è avvenuta intorno alle 11 in località Costa Infreschi, in una zona ritenuta non particolarmente impegnativa per le immersioni.
L'episodio fa seguito alla morte di tre persone alle Formiche di Grosseto il 10 agosto.
Stando ai primi rilievi il sub, che vantava buona esperienza, avrebbe avuto un malore.
A nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo. Sulla vicenda indaga la capitaneria di porto di Palinuro (Salerno).
Non è la prima volta che le acque del Cilento si rivelano fatali per i sub.
ALTRE VITTIME NEL 2012. Nel 2012 quattro sub persero la vita dopo essere rimasti intrappolati nella 'Grotta del sangue' di Palinuro.
In quella circostanza morirono Andrea Pedroni, romano di 41 anni, Douglas Rizzo, anche lui romano di 41 anni e capo cordata del gruppo, Susy Cavaccini, 36 anni, salernitana, e Panaghiotis Telios, di 23 anni, di origine greca ma residente a Reggio Calabria.

Malore durante un'immersione a Capri: è grave

La maledizione delle immersioni sembra aver colpito anche un sub al largo di Punta Carena a Capri: l'uomo, mentre era in immersione, è stato colto da malore; le sue condizioni sembrano essere gravi.
Dalla barca d'appoggio del subacqueo è immediatamente partita la richiesta di soccorsi.
ALLERTATA LA CAPITANERIA. È stata allertata la capitaneria di porto che è giunta sul luogo dell'incidente con un proprio mezzo veloce insieme alla pattuglia in mare di soccorso dei vigili del fuoco, recentemente istituita per il soccorso d'emergenza in mare intorno all'isola di Capri.
Il sub è stato recuperato e portato a terra dove ad attendere c'erano i sanitari del 118 che lo hanno trasferito in stato d'incoscienza, probabilmente colto da embolia, al pronto soccorso dell'ospedale Capilupi di Capri.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso