Rossi Toscana Terremoto 130624121626
POLEMICA 11 Agosto Ago 2014 1016 11 agosto 2014

Eterologa, scontro Rossi-Lorenzin

Il governatore toscano: «Non può fermarci».

  • ...

Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana.

È scontro fra la Regione Toscana e il ministero della Salute sulla fecondazione eterologa. «Il ministro Lorenzin non può dire 'fermatevi'. La Corte Costituzionale ha stabilito che è vietato vietarla», ha detto il governatore toscano Enrico Rossi intervistato da Repubblica e dal Corriere della Sera. Rossi ha spiegato che non farà nessuna marcia indietro sulla delibera che ha recepito, prima di tutte le Regioni, la sentenza della Consulta sulle legge 40 e che prevede che le coppie possano avvalersi della fecondazione eterologa con il contributo pubblico, pagando solo un ticket di 500 euro.
TOSCANA COME LA SPAGNA? Se nei centri arrivassero i Nas, come ipotizzato dal ministro Lorenzin, «gli diremo buongiorno e gli spiegheremo cosa abbiamo fatto seguendo una linea che tra l'altro fino a pochi giorni fa, fino allo stop decreto, era anche quella del governo», ha aggiunto. «Se la nostra delibera sarà impugnata, ci difenderemo. Se non sarà appellata andremo avanti». Rossi ha quindi ricordato i dati della società europea della riproduzione assistita: «Quattromila italiani all'anno ricorrono a centri esteri spendendo dai 2.500-3 mila euro in Ucraina ai 7-8 mila in Spagna».
NUOVO TAVOLO A SETTEMBRE. La Toscana sarà come la Spagna? «Vedremo se arriveranno cittadini da altre Regioni, e comunque le nostre strutture li accoglieranno. Però mi auguro che anche il resto del Paese segua quanto ha detto la Corte».
Intanto il ministero della Salute ha proposto un nuovo tavolo a settembre per un 'approfondimento giuridico' della questione.
COSTO TRA I 5 MILA E I 10 MILA EURO. Come si legge su La Stampa, le donne che hanno già fatto ricorso all’eterologa dopo la sentenza della Consulta sono tre a Roma con certezza e una sospetta a Milano. Ogni anno si rivolgono all’estero per la procreazione eterologa tra le 2.500 e le 2.700 coppie. Altrettante viaggiano per la fecondazione omologa. Il costo nei centri privati italiani oscilla tra i 5 mila e i 10 mila euro. Le strutture italiane sono complessivamente 348, di cui 217 private e 131 tra pubbliche e convenzionate.

Correlati

Potresti esserti perso