Cadau Sardegna Mamma 140811181205
BRUTALE OMICIDIO 11 Agosto Ago 2014 1300 11 agosto 2014

Sardegna, figlio uccide la madre a bastonate

Tragedia a Sassari. L'uomo si costituisce.

  • ...

Un'immagine tratta da Facebook di Gianni Cadau.

Brutale omicidio a a Nulvi, paese di 3 mila persone a una trentina di chilometri da Sassari. Un uomo, Gianni Cadau - di 41 anni, pizzaiolo - ha ucciso a bastonate la madre, la 83enne Giovanna Serusi, nella mattinata di lunedì 11 agosto. L'assassino si è poi si è costituito ai carabinieri.
Nella tarda mattinata i militari hanno raggiunto l'abitazione della donna trovandola ormai priva di vita e col cranico spaccato.
Gianni Cadau è l'ultimo di otto figli (cinque uomini e tre donne) e non abitava a Nulvi dove si trovava solo da alcuni giorni. Uno dei figli della pensionata uccisa, Mario Cadau, è assessore comunale dell'Agricoltura nel piccolo centro del sassarese.
DISTURBI PSICHICI. È stato un raptus a provocare l'aggressione che ha portato il pizzaiolo a uccidere la madre. L'uomo, che soffre di disturbi psichici per i quali è in cura, aveva lasciato la Corsica il 10 agosto dove stava lavorando come stagionale senza dare alcun preavviso ai datori di lavoro. È tornato a casa a Nulvi e la mattina dell'11 agosto, poco dopo essersi ritrovato da solo con la madre, appena una delle sorelle è uscita per fare la spesa, si è scagliato contro la donna colpendola alla testa con un bastone. Alcuni minuti dopo i vicini lo hanno visto seduto sui gradini dell'abitazione. Poi si è presentato spontaneamente alla locale stazione dei carabinieri ammettendo di avere ucciso la madre.
PORTATO IN CARCERE. I militari si sono quindi precipitati nell'abitazione di via Donado, nel centro del paese, dove hanno trovato la donna riversa per terra, al piano terreno di una palazzina di tre piani di proprietà della famiglia. Per Cadau, interrogato nella tarda mattinata dal sostituto procuratore di Sassari, Mario Leo, è scattato il fermo e si sono aperte le porte del carcere sassarese di Bancali.
DISPOSTA L'AUTOPSIA. Il cadavere dalla donna è stato trasportato nell'Istituto di medicina legale di Sassari dove si attende l'autopsia disposta dalla procura.
Gli inquirenti, che hanno escluso che vi sia stato un litigio, propendono per un improvviso raptus. I familiari hanno riferito agli inquirenti che l'uomo il giorno precedente all'omicidio sembrava tranquillo e nulla faceva presagire una tale tragedia.

Correlati

Potresti esserti perso