PALESTINA 13 Agosto Ago 2014 1247 13 agosto 2014

Gaza, è morto il reporter italiano Simone Camilli

Camilli rimasto ucciso da un ordigno inesploso

  • ...

Simone Camilli, reporter italiano che lavorava per l'agenzia Associated Press, è stato ucciso a Gaza a seguito dell'esplosione di un ordigno israeliano rimasto sul terreno a Beit Lahya, nel Nord della Striscia, mentre un gruppo di palestinesi tentava di disinnescarlo. Aveva 35 anni ed era nato a Roma, il 28 marzo del 1979 (guarda le foto e i video).
Assieme a lui sono morte altre quattro persone.
Camilli aveva una grande esperienza sul campo e aveva lavorato per diverse agenzie internazionali, coprendo il Medio Oriente, la Turchia, i Balcani e anche il naufragio della Costa Concordia.
LA CONFERMA DELLA FARNESINA. Il ministero degli Esteri italiano ha confermato la notizia dopo una prima fase confusa, in cui le informazioni sull'identità del reporter si sono susseguite sui media locali e sui social network. «La morte di Simone Camilli è una tragedia, per la famiglia e per il nostro Paese», ha detto il ministro Federica Mogherini, esprimendo il suo cordoglio ai familiari e agli amici del professionista.
MOGHERINI: «URGENTE SOLUZIONE CONFLITTO». «Ancora una volta è un giornalista a pagare il prezzo di una guerra che dura da troppi anni e per la seconda volta in pochi mesi piangiamo la morte di ragazzi impegnati con coraggio nel lavoro di reporter», ha detto Mogherini. «Se ve ne fosse stato bisogno», ha aggiunto, «l'uccisione di Simone dimostra ancora una volta quanto urgente sia arrivare a una soluzione finalmente definitiva del conflitto in Medio Oriente».
La strage è avvenuta nel corso di una nuova tregua nella Striscia, la cui scadenza è fissata alle ore 21 di mercoledì 13 agosto. Sempre che in Egitto i colloqui indiretti tra Israele e Hamas non conducano a una pace più duratura.

IL PAPA FA UNA PREGHIERA PER CAMILLI. Il papa, in volo verso Seul, ha fatto una preghiera silenziosa per Camilli. Francesco, informato della morte del reporter da padre Lombardi, ha detto ai giornalisti: «Vi ringrazio della vostra presenza qui ma dopo aver sentito Padre Lombardi faccio una proposta: fare silenzio e una preghiera per Simone Camilli, uno dei vostri che oggi se ne è andato in servizio». Dopo la preghiera ha commentato: «Queste sono le conseguenze della guerra, è così».
LA FAMIGLIA: «SEMPRE IN PRIMA LINEA». «Simone viveva da lungo tempo in quella zona, ma in passato ha seguito anche altri conflitti in zone difficili del mondo, autore di numerosi reportage. È sempre stato in prima linea», hanno detto alcuni parenti di Simone Camilli.
IL PADRE FIERO DI LUI. Il padre, Pier Luigi Camilli, ha rivelato: «Con Simone avevo parlato l'altro giorno. Gli avevo detto di stare attento ma mi aveva risposto di non preoccuparmi, che la situazione era tranquilla. Aveva questo lavoro nel sangue, sono fiero di lui».
L'Ordine dei giornalisti della Campania, invece, si è stretto attorno «al collega Pier Luigi Camilli, padre di Simone, morto a Gaza mentre riprendeva le operazioni di disinnesco di un missile inesploso. Pier Luigi Camilli, ex condirettore del Tgr Rai, è da alcuni anni direttore delle testate giornalistiche della Scuola di giornalismo dell'Università Suor Orsola Benincasa».

La notizia sui media locali

La notizia della morte del reporter italiano era stata data, prima della conferma da parte della Farnesina, dall'agenzia di stampa Nena News e altri media locali. Ma le fonti palestinesi che avevano diffuso il suo nome su Facebook lo avevano successivamente rimosso, come documentato dal Times of Israel.

Screenshot tratto dal sito del quotidiano Times of Israel.

Michele Giorgio, corrispondente dal Medio Oriente per il quotidiano Il Manifesto, aveva fatto il nome di Camilli su Twitter.

Il tweet del giornalista Michele Giorgio.

L'agenzia Associated Press ha successivamente comunicato sul social network la notizia della morte del suo giornalista.

Il tweet dell'agenzia Ap.

I documentari di Simone Camilli

ABOUT GAZA. Camilli è autore di un documentario su Gaza dal titolo About Gaza, pubblicato online sul sito Vimeo.

About Gaza from Opacomedia on Vimeo.

GAZA 22. Un altro videoreportage di Simone Camilli è Gaza 22, realizzato insieme a Dan Balilty.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso