Iraq 140811121618
MEDIO ORIENTE 13 Agosto Ago 2014 1045 13 agosto 2014

Iraq, vescovi francesi: «Usare la forza contro il genocidio»

Mons. Povdin: «Episcopato preoccupato da attendismo Ue».

  • ...

Dohuk (Iraq): famiglia yazide in fuga dall'avanzata delle truppe dell'Isis.

La Conferenza episcopale francese ha lanciato un appello «a usare la forza con pertinenza, giustezza e proporzione» in Iraq per aiutare le comunità cristiane e yazide vittime di un genocidio.
«EUROPA INSUFFICIENTE SULL’IRAQ». Secondo il portavoce della conferenza episcopale monsignor Bernard Podvin, intervenuto su France 2, l'azione dell'Unione Europea è «insufficiente» al momento. Il vescovo si è detto molto preoccupato: «C'è una minaccia alle minoranze, bisogna usare la forza. Queste comunità hanno già perso tutto. L'episcopato è molto preoccupato per l'attendismo dell'Europa».
«GENOCIDIO DI CRISTIANI». Povdin ha però anche espresso un parere positivo sull'attivismo dimostrato dalla Francia. Alla domanda se, secondo lui, le comunità cristiane in Iraq siano attualmente vittima di genocidio, monsignor Podvin ha risposto «Sicuramente sì».

Correlati

Potresti esserti perso